menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il controllo nel bar a Muggiò

Il controllo nel bar a Muggiò

Festino nel bar chiuso a Muggiò, arrivano i carabinieri: scattano 13 multe e un arresto

In manette è finito un uomo di trent'anni sorpreso nel locale ma condannato ai domiciliari. L'intervento sabato pomeriggio

La musica a tutto volume che arrivava da dentro il locale dove - in teoria - non doveva esserci nessuno. Eppure, insieme agli alcolici, erano presenti anche gli invitati. Non è bastato tenere la saracinesca del bar abbassata sabato pomeriggio a Muggiò per consentire a una festa abusiva di svolgersi lontano da occhi indiscreti in violazione a tutte le norme anti-covid. Mentre gli ospiti erano impegnati a divertirsi e a godersi l'intrattenimento è arrivata - a sorpresa - la visita dei carabinieri.

La musica a tutto volume dal bar, il controllo dei carabinieri

E' successo sabato pomeriggio a Muggiò, in zona centro, dove i militari della compagnia di Desio hanno sorpreso tredici avventori intenti a consumare alcolici nel locale durante quello che è apparso come un vero e proprio festino clandestino in pieno giorno. A portare i carabinieri nel locale brianzolo è stata una segnalazione giunta al numero di emergenza 112 che riferiva la presenza di musica ad alto volume proveniente dall’interno di un bar, apparentemente chiuso.

Il fuggi-fuggi degli ospiti poi le multe e un arresto

Quando i militari dell’Arma sono arrivati fuori dal locale hanno alzato la saracinesca e a quel punto il party si è "movimentato", con gli ospiti che hanno iniziato a fuggire via e a provare ad allontanarsi, utilizzando le uscite secondarie. Anche sulla porta sul retro però ad attenderli c'era una pattuglia dei carabinieri che ha bloccato i ragazzi - tutti maggiorenni - per cui sono scattate tredici multe per violazione delle normative anti-covid. La sanzione è arrivata anche per il titolare del locale che è stato chiuso temporaneamente. La festa è finita con i lampeggianti e le sanzioni e un arresto. Tra gli ospiti infatti c'era anche un ragazzo di trent'anni, di origine albanese, che dagli accertamenti effettuati è risultato agli arresti domiciliari e per questo è finito in manette per il reato di evasione. 

carabinieri covid-2

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Bake Off Italia torna a Villa Borromeo ad Arcore

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Economia

    Validità e regole per il bonus vacanze 2021

  • social

    Bake Off Italia torna a Villa Borromeo ad Arcore

  • social

    Arrivano le pecore: Bellusco e Ornago diventano terra di transumanza

Torna su

Canali

MonzaToday è in caricamento