rotate-mobile
Giovedì, 29 Settembre 2022
rifiuti

Gev in borghese per 'pizzicare' (e multare) i furbetti dei rifiuti

La nuova linea dell'amministrazione di Monza per combattere la piaga dell'abbandono dei rifiuti

A Monza è iniziata la guerra contro i furbetti dei rifiuti. E ha già fatto la prima 'vittima': un cittadino è stato 'pizzicato' ad abbandonare un sacchetto pieno di rifiuti domestici in un cestino. Per lui è stata staccata la prima sanzione di diverse centinaia di euro. 

Gev detective

Ad annunciare la nuova linea dura dell'amministrazione comunale contro chi abbandona i rifiuti domestici nei cestini, lungo le strade e nei campi è l'assessore alla partita Giada Turato. Nell'attesa di rivedere e modificare l'appalto con l'Impresa Sangalli in merito al tema della raccolta differenziata l'amministrazione monzese ha messo in campo le gev (guardie ecologiche volontarie). Il servizio è iniziato ieri, mercoledì 17 agosto, e proseguirà anche nelle prossime settimane. "Sono servizi programmati - spiega l'assessore Turato a Monzatoday -. Le gev operano in abiti civili e quando individuano la persona che getta i rifiuti domestici nei cestini o li abbandona si qualificano mostrando il distintivo regionale e il tesserino di riconoscimento". Così è stato ieri. Le due guardie ecologiche volontarie hanno stazionato in un dei luoghi più sensibili dove da tempo vengono riempiti i cestini con rifiuti domestici e dopo pochi minuti hanno staccato la prima contravvenzione. A riceverla un ciclista che ha gettato nel cestino un sacco pieno di rifiuti domestici. 

In campo anche la polizia locale

"Questa attività proseguirà e verrà intensificata - precisa Giada Turato -. Oltre all'impiego delle gev stiamo impegnando anche gli agenti della polizia locale. Grazie anche alle segnalazioni dei cittadini stanno effettuando rilievi tecnici per redigere una sorta di mappatura delle aree più sensibili. A quel punto partiranno i presidi anche con l'utilizzo delle telecamere di videosorveglianza”. La maleducazione purtroppo non va in vacanza. Malgrado il comune di Monza in accordo con Impresa Sangalli abbia richiesto di raddoppiare le attività di svuotamento dei cestini, passate da 1 a 2 al giorno, molti cittadini continuano ad utilizzare i cestini come pattumiera domestica. "Purtroppo abbiamo verificato che, malgrado i cestini vengano svuotati regolarmente, dopo poche ore vengono nuovamente riempiti con rifiuti non consoni, in alcuni casi anche con i sacchi rossi". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gev in borghese per 'pizzicare' (e multare) i furbetti dei rifiuti

MonzaToday è in caricamento