Prete multato: in moto con la patente scaduta, senza libretto nè revisione

Quanto accaduto martedì mattina a Monza davanti alla Farmacia Duse in piazza Roma aveva indignato alcuni cittadini che avevano notato una vigilessa multare un prete novantenne ma la verità è diversa

Il sacerdote multato (Foto da Facebook, B. Caramanico)

Non è stato multato per divieto di sosta.

Anzi, forse proprio questa infrazione è stata l'unica che, per la delicatezza della situazione, l'urgenza della circostanza e l'abito che l'uomo vestiva, per discrezione della poliziotta non gli è stata contestata.

Quanto successo martedì mattina in piazza Roma, davanti alla farmacia Duse, aveva suscitato diverse polemiche. Una vigilessa si è avvicinata a un motorino in sosta fuori dall'esercizio e ha avviato una serie di verifiche.

Poco dopo è arrivato il proprietario del ciclomotore che si è rivelato essere un padre carmelitano. L'uomo a 89 anni viaggiava su un mezzo vecchio di 35 anni con la revisione scaduta, senza libretto e con la patente ormai non valida da un anno.

Inevitabili sono scattate le sanzioni: 155 euro per la patente scaduta secondo quanto previsto dal codice della strada e 40 euro per l'assenza del libretto. Quest'ultima ammenda è stata comminata solo a titolo cautelativo perchè, secondo quanto previsto dalla legge, il conducente sorpreso senza libretto ha 20 giorni di tempo per presentarsi dai vigili e mostrare di esserne in possesso.

Dopo quanto accaduto martedì, a Monza, al comando di via Marsala però non si è presentato ancora nessuno. 

In quel'occasione la vigilessa era stata contestata e attorniata da una ventina di persone che tentavano di convincerla a evitare al sacerdote la multa, mettendone in discussione l'operato. Dal comando dei vigili urbani tuttavia fanno notare che le sanzioni applicate erano inevitabili di fronte alle irregolarità rilevate e, soprattutto, più grave che multarle sarebbe stato ignorarle.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nel caso in cui l'agente avesse chiuso un occhio infatti sarebbe andata incontro all'omissione di atti d'ufficio. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Con il prof. Riva lezioni in lingua: in classe si parla solo in latino

  • A Monza apre il "nuovo" Bennet, nell'ex Auchan confermati 100 dipendenti

  • Covid, si rischia un nuovo lockdown? "Non ci sono più strumenti per contenere i contagi"

  • Coronavirus, focolaio all'ospedale di Carate Brianza: 14 operatori positivi

  • Auto prende fuoco dopo incidente, passante spacca vetro e salva vita a un ragazzo

  • Coronavirus: cosa succede se nel proprio condominio c'è una persona positiva?

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MonzaToday è in caricamento