Cronaca Seregno

Lavoratori in nero (uno minorenne), igiene e sicurezza: oltre 20mila euro di multa per due bar

I controlli dei carabinieri a Seregno con il supporto del personale specializzato dei nuclei antisofisticazione e sanità (N.A.S.) e ispettorato del lavoro (N.I.L.) di Milano e del personale dell’ufficio di polizia giudiziaria dei Vigili del Fuoco di Monza

Immagine di repertorio

Lavoratori senza regolare contratto, tra cui anche una dipendente minorenne. Scarse condizioni igieniche-sanitarie e di tracciabilità delle materie prime e irregolarità in tema di sicurezza. Queste le violazioni complessivamente contestate a due bar di Seregno ispezionati nei giorni scorsi dai carabinieri della compagnia di Seregno che hanno effettuato un controllo con la collaborazione del personale specializzato dei nuclei antisofisticazione e sanità (N.A.S.) e ispettorato del lavoro (N.I.L.) di Milano e del personale dell’ufficio di polizia giudiziaria dei Vigili del Fuoco di Monza.

Il servizio di controllo straordinario del territorio è stato organizzato per verificare il rispetto delle disposizioni di contenimento pandemico covid-19 e delle normative di settore che regolano le attività dei pubblici esercizi di somministrazione con particolare attenzione al contrasto del “lavoro nero”. L'attività ha coinvolto tre locali - una pizzeria a Meda e due bar a Seregno - e una trentina di avventori che sono stati sottoposti a controllo.

Minorenne al lavoro e violazioni, multe da 20mila euro a Seregno

Due dipendenti in nero, senza contratto, tra cui anche una minorenne: al lavoro nel locale a 17 anni. E violazioni in materia di norme igienico sanitarie e di sicurezza con sanzioni pari a 16mila euro. I controlli dei militari dell'Arma nel weekend a Seregno hanno interessato un bar del centro. Insieme al verbale per l'impiego di manodopera in nero sono state contestate carenze igienico-sanitarie per il disordine e la scarsa pulizia dei locali e degli strumenti di preparazione dei cibi con la presenza di residui di lavorazione degli alimenti risalenti anche a giorni addietro. Le violazioni hanno riguardato anche la sicurezza: il personale dell’ufficio di p.g. dei vigili del fuoco di Monza ha rilevato importanti carenze tra cui l'irregolarità delle vie di emergenza. Oltre alla multa è scattata la sospensione dell’attività imprenditoriale e per il titolare è arrivata una denuncia.

Insieme all'attività, sempre a Seregno, è stato multato anche un altro locale a cui è stato contestato il mancato rispetto delle procedure di abbattimento, conservazione e tracciabilità dei prodotti lavorati (HACCP; assenza di etichettatura sui lavorati e utilizzo improprio di un abbattitore che, con la presa staccata, era stato adattato a dispensa). A verbale anche diverse inadempienze in tema di sicurezza sul lavoro. La multa ammonta a circa 4.500 euro a cui si aggiunge una denuncia per il titolare. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lavoratori in nero (uno minorenne), igiene e sicurezza: oltre 20mila euro di multa per due bar

MonzaToday è in caricamento