Domenica, 17 Ottobre 2021
Cronaca

Milano-Meda, l'incubo delle multe

Una strada record per le contravvenzioni: il caso di Valerio, imprenditore di Mariano Comense che deve pagare 12mila euro

Multa dopo multa, il totale delle contravvenzioni che un imprenditore di Mariano Comense, Valerio Burgio, 63 anni, dovrebbe pagare è arrivato ad ammontare a 12mila euro.

Non tutte sue, per fortuna: alcune infrazioni risultano compiute dai clienti della sua concessionaria autonoleggio ma nominalmente il responsabile risulta comunque lui.

Valerio si è sfogato con il quotidiano locale “La provincia” a cui ha dichiarato: "Farò ricorso, se necessario, anche in Europa. Non tutti i cartelli che avvisano della presenza degli autovelox si vedono bene e chi procede in corsia di sorpasso non sempre riesce a rendersene conto".

Oltre il danno la beffa perché l’imprenditore di Mariano è stato anche denunciato alla Procura di Milano per falso, per aver presentato le fatture che provavano il noleggio dei veicoli al momento dell’infrazione.

Come il caso di Valerio ce ne sono tanti altri, di automobilisti che denunciano come sulla Milano-Meda la situazione sia sempre peggio: per esempio un lettore del sito “CronacaMilano” si è visto recapitare a casa tra gennaio e febbraio 18 verbali per una somma debitoria di 6mila euro.

A infastidire gli automobilisti che viaggiano su quella strada non è solo il conto salato da pagare ma il fatto che le notifiche arrivino con notevole ritardo così da impedire a chi infrange il codice di correggersi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Milano-Meda, l'incubo delle multe

MonzaToday è in caricamento