rotate-mobile
Martedì, 27 Settembre 2022
Degrado e sicurezza / Centro Storico / Piazza Giuseppe Garibaldi

Rifiuti, pipì sotto le finestre, vomito e musica: le notti da incubo della piazza in centro

Più volte i residenti hanno segnalato schiamazzi e musica fino a tarda notte nella piazza dove a serata ultimata restano rifiuti e bottiglie vuote ovunque

Vietato dormire. O almeno così sembra, per i residenti. A segnalare lo stato di degrado della piazza del Tribunale nelle serate della movida, in centro Monza, ancora una volta è chi abita in zona. Il weekend per chi vive in piazza Garibaldi è un incubo. E anche il fine settimana del Gran Premio ha lasciato il "segno".

"Questa è la situazione giunta a un punto di esasperazione per i residenti" hanno spiegato, segnalando i disagi anche all'amministrazione comunale. In piazza nelle serate del weekend si radunano giovanissimi che spesso arrivano da tutta la provincia. E la movida prosegue fino all'alba con schiamazzi e musica. A documentare lo stato di piazza Garibaldi all'alba di domenica 11 settembre sono le fotografie scattate: bottiglie di alcolici disseminate sulle scale del tribunale, spazzatura ovunque e liquidi organici in strada, con del vomito a completare il "quadro".

"Occorre trovare un punto di soluzione, che non consenta di realizzare una “zona franca” in Piazza Garibaldi e contemperi i diritti dei residenti e le preoccupazioni sui pericoli di cui questi giovanissimi sono inconsapevoli, indipendentemente dall’esercizio delle attività commerciali che, a tutta evidenza, operano in contrasto con queste due esigenze" ribadiscono. 

Secondo quanto riferito, nel corso della serata sono state effettuate diverse segnalazioni anche alle forze dell'ordine. Come testimoniato, intorno alle tre e mezzo sono intervenuti agenti della questura e carabinieri: la musica cessa e quasi all'alba ormai in piazza regna il silenzio. La festa è finita. Ma ricomincerà. E con la movida torneranno a dover fare i conti i residenti. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rifiuti, pipì sotto le finestre, vomito e musica: le notti da incubo della piazza in centro

MonzaToday è in caricamento