Nuova veste e servizi più moderni, inaugurato il reparto di Nefrologia dell'ospedale di Desio

“Con questa realizzazione si conferma la centralità del presidio ospedaliero di Desio nella strategia della ASST di Monza" ha detto il Direttore Generale Matteo Stocco

Inaugurato il nuovo reparto di Nefrologia a Desio

E' stato inaugurato il nuovo reparto di Nefrologia all'ospedale di Desio dopo la fine dei lavori di restauro e risanamento conservativo che avevano interessato l'area al quinto piano della struttura.

Il reparto, interessato da un restyling e da una riorganizzazione sanitaria, è stata ammodernato grazie a un apposito finanziamento regionale. Il progetto prevede un’area di degenza e un’area medico-infermieristica con i relativi spazi per i servizi di supporto. Il reparto è composto da dodici posti letto di degenza ordinaria accreditati, con stanze da due letti con bagno e una stanza dedicata al ricovero solventi; 18 i posti dialisi, oltre ad un posto tecnico Mac, Macroattività Ambulatoriale Complessa, una nuova modalità di erogazione delle prestazioni riabilitative e un letto di day hospital.

Qui ogni giorni medici e infermieri si prendono cura dei pazienti occupandosi di prevenzione, diagnosi e terapia delle malattie mediche del rene e delle vie urinarie al controllo e monitoraggio dell’insufficienza renale cronica per rallentarne l’evoluzione verso l’uremia e ridurne le possibili complicanze. La gestione e il trattamento dell’insufficienza renale acuta, la pianificazione e gestione della terapia sostitutiva della funzione renale nei pazienti uremici mediante trattamento con emodialisi o dialisi peritoneale, la collaborazione con i centri Trapianto di riferimento nella gestione dei pazienti in lista trapianto e dei pazienti portatori di trapianto renale. La Struttura partecipa a protocolli di ricerca clinica nazionali e internazionali nel campo della dialisi peritoneale, emodialisi, metabolismo calcio-fosforo, anemia.

“Con questa realizzazione si conferma la centralità del presidio ospedaliero di Desio nella strategia della ASST di Monza – sottolinea il Direttore Generale Matteo Stocco – che prevede il potenziamento di cure specialistiche a particolare rilevanza territoriale, idoneo allo sviluppo della presa in carico dei pazienti cronici così come previsto da Regione Lombardia”.

Alla guida dell’Unità operativa c’è il dott. Federico Pieruzzi: “La Nefrologia è caratterizzata da una strutturale interdipendenza dei servizi forniti al paziente in ragione della naturale evoluzione delle forme di insufficienza renale cronica in dialisi e nel trapianto. È necessario dispiegare dei servizi in grado di rispondere ai bisogni del nefropatico sia in termini di continuità di cura che in termini di accessibilità della stessa. In quest’ottica i lavori eseguiti e l’apertura del nuovo reparto miglioreranno le prestazioni e i servizi”.

All'inaugurazione mercoledi è stato presente anche il vicepresidente di Regione Lombardia Fabrizio Sala: “Abbiamo la migliore sanità in Europa. Ciò nonostante, piano piano, vogliamo continuare a guardare al futuro. Abbiamo il più grande turismo sanitario in Italia: la maggior parte degli italiani vengono a farsi operare e curare in Lombardia. Per questo stiamo investendo anche sull’ospedale di Desio, una delle eccellenze di questo territorio. Avremo uno dei Pronti soccorsi più efficienti della Lombardia, lanceremo quattro/cinque reparti che saranno tra i top della Lombardia dove i primari saranno messi in grado di erogare servizi di qualità. Ne è un esempio il reparto di Nefrologia che andiamo ad inaugurare oggi”.

Nefrologia 4-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Lombardia dice addio alla zona rossa? Fontana: "Vicini ad allentamento delle misure"

  • È a Monza uno dei migliori ristoranti d'Italia secondo il Gambero Rosso

  • Monza, Lombardia diventa zona arancione: le faq per capire cosa si può fare e cosa no

  • La pensione di dicembre e la tredicesima arrivano il 25 novembre: la novità in Brianza

  • C'è una prof. brianzola tra le cento donne più influenti al mondo

  • A due ore d'auto da Monza, in Valmalenco, un ghiacciaio che ricorda l'Islanda

Torna su
MonzaToday è in caricamento