Funziona il "piano neve" di Monza? Su Facebook la protesta

Ogni volta che c'è una emergenza come una nevicata, gli interventi predisposti non sembrano mai sufficienti. E su Facebook il comune di Monza è "preso d'assalto" da cittadini arrabbiati

Piazza Trento e Trieste alle 17:15 di oggi

I mezzi spargisale del comune di Monza hanno fatto un lavoraccio stanotte, ma come abbiamo già scritto non è parso sufficiente. Se a onor del vero alcune grandi arterie cittadine erano pulite fin dal mattino, la stessa cosa non si poteva dire per diverse altre strade e soprattutto per i quartieri periferici. Altra storia, poi, le strade di provincia, che non sono di competenza del comune, su cui il traffico dell'ora di punta ha fatto il resto: code e rallentamenti fuori dalla norma quasi ovunque.

Dal comune si difendono sui marciapiedi, la cui pulizia è di pertinenza dei privati. Ma un gruppo di cittadini si arrabbia comunque. E lo fa su Facebook.
Ecco il (laconico ma formalmente corretto) messaggio che il comune ha scritto sul social network: “Ricordiamo che la pulizia dei marciapiedi e degli spazi antistanti ad attività commerciali e abitazioni deve essere fatta dai privati. Lo stesso vale per le scuole, che il Comune ha rifornito con largo anticipo di sacchi di sale e badili”.

Di fatto però, secondo i commenti di alcuni utenti di Facebook, sembra che laddove il passaggio pedonale non sia di pertinenza di alcun privato, non ci abbia pensato nessuno. Così una donna: "Via Marsala: marciapiede lungo il muro di cinta della scuola Puecher, marciapiede lungo il muro di cinta della chiesa San Carlo, marciapiede che porta alla scuola Dante. Corso Milano: marciapiede antistante banca San Paolo e Poste italiane". Ma non basta: alcuni ricordano la totale assenza di interventi in alcune strade della città.

Una utente usa l'ironia: "Capisco che non sia facile però vorrei ricordare che esistiamo anche noi di San Fruttuoso". E un'altra: "In via Medici, dove non abbiamo neanche i marciapiedi (sigh) si cammina in mezzo alla strada". A tutti il comune cerca di rispondere chiedendo comprensione ("256 km di strade, impossibile farle bene tutte") e sottolineando che le operazioni sui marciapiedi sono cominciate da questa mattina. E ricorda che il comune aveva fornito tutte le scuole di badili e sacchi di sale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ma c'è anche chi, tutto sommato, non si lamenta. Come una ragazza, che scrive: "Se penso all'ultima volta direi che stavolta le cose sono nettamente migliori".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Alla scoperta dei paradisi lombardi, per sentirsi come ai Caraibi (o quasi)

  • In vacanza in Romagna vince 500.000 €: il proprietario del bar la riaccompagna in Brianza

  • Incendio a Brugherio, fiamme devastano un camper: alta colonna di fumo nero

  • Birra, film, concerti e gite nelle grotte: ecco che cosa fare nel weekend a Monza e Brianza

  • Tangenziale Est, chiusi per due settimane gli svincoli in Brianza tra Vimercate e Arcore

  • Coronavirus, parte dal San Gerardo la sperimentazione del vaccino "made in Monza" su 80 volontari

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MonzaToday è in caricamento