rotate-mobile
Domenica, 3 Luglio 2022
Teatro e cultura / Centro Storico / Via Alessandro Manzoni

Da Baglioni ad Accorsi, il teatro Manzoni torna a riempirsi

I numeri della stagione 2022 del teatro monzese hanno segnato risultati importanti e alcune serate hanno fatto registrare il sold out

Il teatro Manzoni torna a riempirsi. I numeri della stagione teatrale segnano una ripresa dello spettacolo dal vivo a Monza.

"Un cartellone che ha segnato il vero ritorno a teatro dopo due anni di stop causati dall’emergenza sanitaria e che – dopo un avvio inevitabilmente condizionato dall’evoluzione della situazione pandemica e dalle misure che hanno interessato il settore dello spettacolo dal vivo – col passare delle settimane è tornato a far segnare numeri importanti, con serate sold out" spiegano dal teatro monzese la cui direzione artistica è affidata a Paola Pedrazzini.

Per spettacoli come ‘Il marito invisibile’ (di Edoardo Erba con Maria Amelia Monti e Marina Massironi) nella sezione ‘Grande Prosa’, come il one man show di Maurizio Lastrico (sezione Teatro comico & Cabaret) o come ‘La mia vita raccontata male’ (scritto dal premio Strega Francesco Piccolo e interpretato da Claudio Bisio, nella sezione Altri Percorsi), il Manzoni ha registrato presenze importanti che hanno consentito di tornare alle atmosfere dello spettacolo dal vivo pre-covid. La presenza dei piu’ giovani tra gli abbonati e non solo è un aspetto vitale per un teatro che vuole essere uno dei punti di riferimento culturali della città.

Mancano pochi spettacoli alla conclusione della sezione “Teatro Comico e Cabaret”, ovvero Homo modernus di e con Leonardo Manera e Dov’è l’uscita? con Alfredo Colina. Intanto è già in corso la progettazione della prossima stagione 2022/2023.

Uno spazio a teatro anche per la musica

A teatro uno spazio importante potrebbe avere anche la musica. L’intenzione - spiegano dal comune - è proseguire con l’inserimento della musica nell’offerta artistica del Teatro Manzoni (senza tradire la sua principale vocazione alla Prosa): non solo quella classica già presente grazie anche a manifestazioni storiche come il concorso Rina Sala Gallo, ma anche quella pop d’autore, percorrendo una strada già aperta negli anni scorsi con le indimenticabili performances di Ornella Vanoni e Gino Paoli e che vedranno in scena Claudio Baglioni il prossimo 7 maggio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Da Baglioni ad Accorsi, il teatro Manzoni torna a riempirsi

MonzaToday è in caricamento