rotate-mobile
Cronaca

Aumento dei contagi a Monza e Brianza, occhi puntati sulla movida e nuovi controlli

Le forze dell'ordine vigileranno sulle prescrizioni relative all’utilizzo di mascherine e protezioni per naso e bocca, distanziamento sociale, divieto di assembramento e sulle nuove disposizioni per i locali

Dopo le scuole e le fermate dei mezzi pubblici ora a Monza gli occhi sono puntati anche sulla movida. Giovedì durante una nuova riunione del Comitato provinciale per l’Ordine e la Sicurezza pubblica il prefetto Patrizia Palmisani ha sottolineato la necessità di aumentare i servizi di controllo anticontagio nelle zone che, soprattutto nelle sere dei fine settimana, sono interessate dal fenomeno della movida.

I controlli verranno svolti anche di sera, con particolare attenzione al rispetto delle prescrizioni relative all’utilizzo di mascherine e protezioni per naso e bocca e al distanziamento sociale. Le forze dell’ordine dovranno vigilare sui divieti di assembramento e anche sul rispetto delle nuove misure previste per i locali tra cui l’obbligo di chiusura alle 24 per bar e ristoranti e di consumazione esclusiva al tavolo a partire dalle 21.

“La Provincia di Monza e della Brianza sta attraversando una fase estremamente delicata, e le nuove disposizioni impongono scelte sofferte, ma obbligate. Cittadini ed esercenti sono chiamati a un grande senso di responsabilità, e dovranno prestare la massima attenzione nei comportamenti da adottare. I controlli dovranno essere svolti senza provocare allarmi né tensioni, ma dovrà essere garantito il massimo rigore, in quanto in questa fase non è possibile soprassedere ad alcuna leggerezza”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aumento dei contagi a Monza e Brianza, occhi puntati sulla movida e nuovi controlli

MonzaToday è in caricamento