Cronaca

Pizzaut inaugura il secondo truck food e incassa un assegno di 56mila euro

Il nuovo truck presentato giovedì 1 aprile davanti al locale di Cassina de' Pecchi con i vertici di Coop Lombardia. Intanto il progetto Pizzaut viene richiesto in tutta Italia

Il truck di Pizzaut raddoppia: oggi 1 aprile – ma non è uno scherzo – l’associazione fondata da Nico Acampora ha presentato il secondo camioncino da dove verranno sfornate e servite le pizze speciali preparate dai pizzaioli speciali. La presentazione questa mattina, a Cassina de' Pecchi, davanti al locale che dovrebbe aprire non appena l'emergenza sanitaria lo consentirà. L’occasione la consegna dell’assegno da parte di Coop Lombardia della raccolta fondi realizzata nel 2020 a favore del sodalizio:  56 mila i fondi che finiranno direttamente nelle casse di Pizzaut.

Dalla Coop Lombardia un contributo di 56 mila euro

Grande l’emozione e la soddisfazione di Nico Acampora che pochi anni fa mise in piedi questo progetto di autonomia lavorativa dei ragazzi autistici. Nico e i suoi ragazzi non si arrendono alla pandemia. È un anno che viene rinviato il taglio del nastro della pizzeria, ma per non far perdere ai suoi ragazzi le competenze acquisite e quell’entusiasmo che li rende felici quando si mettono davanti al forno, Acampora l’anno scorso aveva inaugurato il primo truck food. In questo modo i giovani pizzaioli possono continuare a preparare e a servire le loro gustossime pizze. Questa mattina la sorpresa: oltre al generoso assegno consegnato ad Acampora e ai suoi ragazzi dai vertici di Coop Lombardia – consolidando così quel rapporto instaurato a settembre con l’inaugurazione a Monza della prima Coop “Autism Friendly”, il primo supermercato della grande distribuzione realizzato secondo i bisogni delle persone autistiche– adesso i pizzaioli hanno un secondo truck food.

"L'obiettivo è formare sempre più pizzaioli speciali"

“Per noi è molto importanti – spiega Acampora a MonzaToday -. In questo modo daremo più occasioni di formazione ai ragazzi autistici, più opportunità lavorative naturalmente covid permettendo, più sensibilizzazione in giro per l’Italia. Il tutto mentre prepariamo la pizza più buona del mondo. Siamo stati contattati anche da alcune associazioni di volontariato impegnate nel settore dell'autismo che sono rimaste folgorate dal nostro progetto. Ci hanno chiesto di poter replicare il truck in tutta Italia, permettendo così a molti ragazzi autistici di poter raggiungere l'autonomia lavorativa”.

Il 2 aprile una pizza speciale per chi vive a Cassina de' Pecchi

La presentazione si è conclusa, naturalente, con una buona pizza preparata dai ragazzi di Pizzaut per tutti i presenti. Pizzaut si prenderà una pausa nel fine settimana di Pasqua. Venerdì 2 aprile, invece, in occasione della Giornata mondiale di sensibilizzazione sull'autismo dalle 19 alle 21 i ragazzi di Pizzaut sforneranno e regaleranno le pizze. "Naturalmente, viste le restrizioni, potranno venirci a trovare solo i residenti a Cassina de'Pecchi", precisa Acampora. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pizzaut inaugura il secondo truck food e incassa un assegno di 56mila euro

MonzaToday è in caricamento