Controlli in una rivendita di auto, la polizia scopre officina abusiva a Cinisello Balsamo

I responsabili sono stati denunciati per reati ambientali riferiti al trattamento e stoccaggio di rifiuti speciali, pericolosi e non, e le attrezzature dell'officina sono state sequestrate

Un'attività di rivendita e poi l'officina dove i veicoli venivano riparati e i pneumatici stoccati senza alcuna autorizzazione. La polizia locale di Cinisello Balsamo la settimana scorsa ha scoperto un'officina abusiva durante un’ispezione presso la sede di un rivenditore di auto, nella zona industriale del comune milanese alle porte della Brianza.

Durante l’intervento gli agenti si sono accorti della presenza di rifiuti riconducibili a un'attività connessa a riparazioni auto che veniva effettuata all'interno del capannone di vendita in uno spazio appositamente ricavato. L’officina, non essendo autorizzata, era abusiva. In alcuni locali contigui sono stati rinvenuti numerosi pneumatici in disuso, circa 450, stoccati in modo non conforme, e nel cortile numerose parti di carrozzeria e meccaniche, appartenenti ad auto, e altri 100 pneumatici.

Al termine dell’ispezione i responsabili sono stati denunciati all'autorità giudiziaria per reati ambientali riferiti al trattamento e stoccaggio di rifiuti speciali, pericolosi e non, e le attrezzature dell'officina sono state sequestrate.

Il sindaco Giacomo Ghilardi spiega: "E' un nuovo duro colpo all'illegalità. Dopo anni di tolleranza abbiamo iniziato un lavoro capillare di controlli sul territorio che ci sta permettendo di scoprire e sanzionare chi esercita abusivamente un’attività o accatasta rifiuti speciali pericolosi illegalmente mettendo in pericolo la salute di tutti i cittadini". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elettra Lamborghini vuole ristrutturare casa e cerca su Instagram l'impresa più veloce

  • Festa in casa tra ragazzini mentre la nonna dorme ma arrivano i carabinieri: 17 multe

  • Dalla Brianza in dono un cucciolo per superare la morte improvvisa del piccolo Cairo

  • "Io apro", a Monza c'è chi è pronto ad accogliere al tavolo i clienti il 15 gennaio (nonostante i divieti) e chi no

  • Accoltella moglie in strada e inventa rapina, in casa droga: arrestato per tentato omicidio

  • L'inseguimento, l'ultima telefonata al padre e poi il suicidio: si indaga sulla morte di un 28enne di Lentate

Torna su
MonzaToday è in caricamento