Cronaca

Agguato alle spalle sotto casa, ucciso architetto a Carugo

Nella serata di mercoledì Alfio Molteni, professionista 58enne, è stato raggiunto da alcuni colpi di arma da fuoco che gli sono costati la vita. Nei mesi passati c'erano state altre intimidazioni contro di lui

Prima avevano colpito la sua auto per arrivare a lui, incendiandola sotto lo studio di architettura e interior design che il professionista gestiva a Mariano Comense poi, a luglio, le intimidazioni si erano fatte più pesanti, con l'esplosione di otto colpi di arma da fuoco sotto le finestre dell'abitazione del padre in via Garibaldi a Carugo, nella Brianza comasca.

Proprio in quel cortile, mercoledì sera, qualcuno ha sparato alle spalle ad Alfio Molteni, architetto brianzolo 58enne, uccidendolo. L'architetto è stato sorpreso da un killer intorno alle 21 mentre stava per entrare nell'abitazione del genitore dove si trovavano anche altri membri della sua famiglia. 

L'uomo che ha teso l'agguato, sparandogli diversi colpi di arma da fuoco, lo ha aspettato sotto la pioggia e nel buio della sera è entrato in azione. 

Dopo gli spari il killer è fuggito via e qualcuno ha allertato i soccorsi: Per Alfio Molteni non c'è stato nulla da fare. I sanitari del 118 hanno provato a rianimarlo prima del trasporto in ospedale ma il 58enne è morto poco dopo al nosocomio di Cantù.

Le indagini sono nelle mani dei carabinieri della compagnia di Cantù che stanno lavorando per ricostruire l'accaduto e rintracciare i responsabili. Propriogli stessi militari nei mesi scorsi avevano raccolto le segnalazioni relative alle minacce ricevute da parte della famiglia. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Agguato alle spalle sotto casa, ucciso architetto a Carugo

MonzaToday è in caricamento