Seregno, spara contro l'ex e la uccide: si è trattato di un omicidio premeditato. Indagini

Dopo aver sparato diversi colpi con un revolver, Berlingeri si è avvicinato alla donna puntandole la pistola e brandendo nell'altra mano un'accetta

B&V Photographers

Potrebbe essere stato un omicidio premeditato quello compiuto intorno alle diciannove e un quarto di lunedì a Seregno (Monza): dai primissimi riscontri investigativi sembra infatti che tra i due non ci sia stata una discussione ma che Attilio Berlingeri abbia sparato contro la sua ex convivente, Carmela Aparo, subito dopo che lei era scesa dall'auto.

Dalle testimonianze raccolte parrebbe inoltre che dopo aver sparato diversi colpi con un revolver calibro ventidue (risultato rubato), due dei quali hanno raggiunto la donna al torace lasciandola agonizzante a terra, Berlingeri le si sarebbe avvicinato puntandole la pistola e brandendo nell'altra mano un'accetta. Dunque, sempre secondo quanto avrebbero riferito i testimoni oculari, l'uomo sarebbe risalito sulla sua auto solo dopo essersi assicurato che per la sessantaquattrenne non c'era più nulla da fare.

GUARDA IL VIDEO DELL'ARRESTO

arresto-2-3

Il tentativo di fuga del cinquantaseienne lungo la Valassina è stato interrotto quasi subito dai carabinieri che, grazie alla preziosa collaborazione dei coraggiosi testimoni oculari che invece di fuggire hanno anche soccorso la vittima, hanno avuto immediatamente a disposizione la targa della Matiz di Berlingeri. Decisiva per la cattura è stata quindi la predisposizione da parte dell'Arma di diversi posti di controllo e di blocco per monitorare e chiudere le possibili vie di fuga. Raggiunto e bloccato da diverse pattuglie, Berlingeri non ha opposto resistenza.

Sempre dai primi, parziali, accertamenti, sembrerebbe che a chiedere l'incontro di lunedì sera all'ex potrebbe essere stata la vittima, che lascia due figli grandi avuti da un precedente matrimonio. Chiarimenti sul movente dell'omicidio potrebbero arrivare dall'interrogatorio di garanzia del pluripregiudicato di origine calabrese (con precedenti per truffe, rapine e altri reati contro il patrimonio) che si terrà nelle prossime ore. Le indagini sono coordinate dal pm di Monza Alessandro Pepé.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, "Probabile terza ondata in Lombardia": la Regione studia il piano per il vaccino

  • Monza, Lombardia diventa zona arancione: le faq per capire cosa si può fare e cosa no

  • Omicidio a Monza, uomo ucciso a coltellate in via Fiume: morto 42enne

  • Ucciso a coltellate in strada a San Rocco, morto un uomo di 42 anni a Monza

  • I vestiti sporchi di sangue in lavatrice e il coltello rimesso a posto, fermati due minorenni per l'omicidio di Cristian

  • Brugherio, troppi clienti dentro il negozio nel centro commerciale: multa e attività chiusa

Torna su
MonzaToday è in caricamento