Omicidio stradale, arriva il sì della Camera alla legge

"E' un passo grande" commenta Croce Castiglia, mamma di Matteo La Nasa, morto a 19 anni, ucciso da un'auto pirata. La pena minima sale a cinque anni che arrivano a 12 in caso di guida in stato di ebrezza. Il testo però dovrà tornare al Senato

Il sit in dei genitori delle vittime della strada davanti alla Prefettura di Monza

"È un passo grande ciò che è successo: non siamo mai arrivati a tanto".

Con queste parole Croce Castiglia, mamma di Matteo La Nasa, morto a 19 anni, ucciso da un'auto pirata mentre era seduto, sorridente, con gli amici ai tavoli di un bar e Presidente dell'Associazione che rappresenta i famigliari delle vittime della strada che oggi porta il suo nome, ha commentato poche ore fa l'approvazione alla Camera della proposta di legge sul reato di omicidio stradale.

"Indietro non potranno mai tornare ma noi possiamo continuare a lavorare affinché queste leggi si modificano e si migliorino" - ha aggiunto - "lavoreremo portando prevenzione e sensibilizzazione ovunque ci siano giovani e famiglie. Dobbiamo cambiare la cultura stradale e civica di ogni cittadino per dare valore alla vita lo dobbiamo per i nostri figli. Lo dobbiamo perché è giusto".

Dopo una battaglia di sensibilizzazione durata mesi a cui anche l'Associazione Matteo La Nasa ha preso parte attiva, unendosi al grido dei tanti genitori che hanno perso un figlio sull'asfalto a causa dell'imprudenza altrui, il primo risultato è arrivato e mercoledì, con 276 voti a favore, 20 contrari e 101 astenuti la Camera ha approvato la proposta di legge che introduce il reato di omicidio stradale. 

Già martedì, prima della votazione ufficiale in aula, una delegazione di rappresentanti di associazioni di Vittime della Strada era stata ricevuta a Montecitorio e ascoltata in seguito al sit-in organizzato a Roma per non abbassare l'attenzione sul problema.

Il testo, licenziato dalla Camera nel pomeriggio di mercoledì, ora dovrà tornare all’esame del Senato: la nuova proposta di legge non convince tutti, primi tra tutti i genitori di chi un figlio l'ha perso davvero, ma è comunque un primo piccolo passo. 

COSA PREVEDE - Per il reato di omicidio stradale la pena può arrivare a 12 anni di carcere. Viene introdotto un reato autonomo di omicidio e lesioni stradali con tre livelli di pena che corrispondono a comportamenti di diversa gravità.

I TRE LIVELLI DI PENA - La pena va da 8 a 12 anni per l'omicidio stradale con ubriachezza superiore a 1,5 grammi per litro e in caso di assunzione di stupefacenti; da 5 a 10 anni nel caso in cui il guidatore risulti un tasso alcolemico tra 0,8 e 1,5 grammi per litro, per eccesso di velocità, per attraversamento con il semaforo rosso, circolazione contromano, inversione di marcia in prossimità di incroci curve o dossi, sorpasso con linea continua.

PENA NON INFERIORE A 5 ANNI - E' stata anche aumentata l'aggravante per la fuga. Il Senato aveva previsto un aumento della pena da un terzo alla metà mentre ora va da un terzo a due terzi ed è stata inserita una norma di chiusura: prevede che la pena non possa comunque essere inferiore a 5 anni. Inoltre la pena è stata aumentata in caso di guida con patente revocata o sospesa e senza assicurazione.

LESIONI STRADALI - E' stato introdotto in maniera speculare anche il reato autonomo di lesioni stradali. Rispetto al Senato sono aumentate le pene: in caso di ebbrezza superiore a 1,5 grammi per litro e all'uso di stupefacenti il Senato aveva disposto una pena da 2 a 4 anni, ora per le lesioni gravi va da 3 a 5 anni e per quelle gravissime da 4 a 7 anni; in caso di ebbrezza tra 0,8 e 1,5 gr e per comportamenti particolarmente gravi (per eccesso di velocità, per attraversamento con il semaforo rosso, circolazione contromano, inversione di marcia in prossimità di incroci curve o dossi, sorpasso con linea continua) le lesioni gravi vanno da 1 anno e mezzo a 3 anni e per le gravissime da da 2 a 4 anni. Negli altri casi le lesioni gravi sono punite da 3 mesi a 1 anno e le gravissime da 1 a 3 anni.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

REVOCA DELLA PATENTE - La patente è revocata per 10 anni per omicidio stradale "semplice", 15 anni per tutti gli altri casi, termine elevato fino a 20 nel caso in cui il colpevole abbia precedenti per droga ed alcol e fino a 30 anni in caso di fuga. Revocata per 5 anni per le lesioni, termine elevato fino a 10 in caso di precedenti per droga ed alcol e a 12 anni in caso di fuga.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Con il prof. Riva lezioni in lingua: in classe si parla solo in latino

  • A Monza apre il "nuovo" Bennet, nell'ex Auchan confermati 100 dipendenti

  • Covid, si rischia un nuovo lockdown? "Non ci sono più strumenti per contenere i contagi"

  • Coronavirus, focolaio all'ospedale di Carate Brianza: 14 operatori positivi

  • Lissone, infortunio sul lavoro in azienda: morto un uomo

  • Lissone, dramma in azienda: 53enne muore schiacciato da rullo compressore

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MonzaToday è in caricamento