Imprenditore brianzolo ucciso in ditta: arrestato il fratello

Luca Tromboni, lesmese di 50 anni, era stato ucciso nella notte tra il 19 e il 20 marzo nella ditta di famiglia a Rozzano. Dopo mesi di indagini arrestato il fratello

La ditta dove l'imprenditore è stato ucciso

L'autore dell'omicidio di Luca Giovanni Tromboni, l'imprenditore 50enne di Lesmo, ucciso a marzo 2015 all'interno della ditta di famiglia in via Brenta a Rozzano (Milano), sarebbe Sandro, fratello minore e socio.

L'uomo è stato arrestato dai carabinieri del Comando provinciale. Era stato ucciso tra le 23.30 del 19 marzo e le 5.55 del 20. A trovare il cadavere, in una pozza di sangue, all'interno della ditta di famiglia era stata la madre Angelina, di 75 anni. La donna, che abita proprio accanto allo stabilimento, era anche l'ultima ad averlo visto in vita. La salma presentava due grosse ferite, una sulla testa, e una all'addome. Presumibilmente colpi di arma da fuoco, anche se dopo il primo rilievo, i militari non avevano rinvenuto i bossoli. Luca aveva 50 anni e lavorava nel capannone della Tromboni srl, la ditta fondata dal padre Romano nel '67. Era sposato e padre di un ragazzino di 15 anni, viveva con la famiglia a Lesmo, in Brianza, ma ogni giorno andava a lavorare nella ditta che dirigeva insieme ai genitori e al fratello minore Sandro.

Secondo i militari del Nucleo investigativo, con quest'ultimo erano nati alcuni dissidi per la gestione dell'azienda che produce viti e bulloni. Questo sarebbe il movente. Fin dal primo momento gli investigatori avevano escluso la rapina: l'uomo aveva con sé tutti gli effetti personali e dall'azienda non era stato portato via nulla. Il cinquantenne non aveva alcun tipo di precedente penale e con l'azienda le cose andavano per il verso giusto. Dopo aver sentito amici, famigliari e i 34 dipendenti della ditta, a dieci mesi di distanza, all'alba di lunedì 25 gennaio 2016, i carabinieri hanno eseguito l'arresto emesso dal gip del tribunale, su richiesta della procura della Repubblica di Milano.

L'accusa per Sandro Tromboni è quella di omicidio volontario.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • È a Monza uno dei migliori ristoranti d'Italia secondo il Gambero Rosso

  • La pensione di dicembre e la tredicesima arrivano il 25 novembre: la novità in Brianza

  • Salute Donna e il San Gerardo piangono la morte di Licia, l'infermiera dal cuore buono

  • Covid, Lombardia verso entrata in 'zona arancione' da venerdì: cosa cambia

  • Passa con il rosso e si scontra con un'auto poi la Seat finisce contro muro e prende fuoco

  • Incidente a Monza, scontro tra auto e ambulanza diretta al San Gerardo

Torna su
MonzaToday è in caricamento