rotate-mobile
Mercoledì, 19 Gennaio 2022
Omicidi

Omicidio di San Rocco, interrogatori davanti al giudice per i "baby killer"

I due - 14 e 15 anni - sono accusati di omicidio volontario premeditato per il delitto di Cristian Sebastiano, 42 anni, ucciso a coltellate a pochi passi da casa sua a San Rocco

Si presenteranno a mezzogiorno al Tribunale dei Minori di Milano i due minorenni accusati di aver ucciso a coltellate il 42enne Cristian Sebastiano domenica a Monza, nel quartiere San Rocco.

Dal carcere minorile di Torino, dove si trovano ristretti per mancanza di disponibilità al Beccaria, arriveranno nel capoluogo lombardo dove mercoledì è in programma l'udienza di convalida dei fermi dei due ragazzini che sono accusati di concorso in omicidio volontario premeditato per l'uccisione, a colpi di coltello, del 42enne a cui avrebbero anche sottratto cinque grammi di cocaina. Per il 14enne, R.M., si profila anche l'accusa di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti in concorso con il fratello (anche lui arrestato) perchè a casa sua è stata trovata della droga: hashish e marijuana. I due minori, difesi dagli avvocati Maurizio Bono (il 14enne) e Renata D'Amico (il 15enne) affronteranno l'udienza di convalida in presenza e non in collegamento da remoto come avviene in questo periodo di emergenza covid. 

Dopo gli interrogatori arriverà la decisione in merito alla convalida del fermo e della misura di custodia cautelare in carcere che potrebbe anche essere sostituita da una alternativa. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicidio di San Rocco, interrogatori davanti al giudice per i "baby killer"

MonzaToday è in caricamento