Cronaca

Omicidio in Valassina, uomo ucciso da coltellata sulla rampa della superstrada

Il ferito, di origine magrebina, 30 anni circa, è morto poco dopo il trasferimento all'ospedale San Gerardo di Monza. Indaga la Squadra Mobile della Questura di Milano

Immagine di repertorio

La Squadra Mobile della Questura di Milano indaga sull'omicidio di un giovane straniero di origine magrebina avvenuto all'alba di venerdì in Brianza, all'altezza della rampa di accesso della Valassina di Briosco. 

Poco prima delle sei di mattina sul posto è intervenuta la polizia stradale di Seregno insieme ai carabinieri brianzoli. A terra in un lago di sangue c'era una giovane straniero, dall'età apparente di trent'anni, senza documenti. L'uomo era stato attinto da una profonda coltellata all'addome. Un solo colpo che gli è stato fatale. 

Soccorsa da un'ambulanza del 118 e trasferita in codice rosso all'ospedale San Gerardo di Monza, la vittima è morta poco dopo. Le indagini ora sono nelle mani degli agenti della Mobile che stanno cercando di identificare il killer, fuggito subito dopo l'aggressione, forse dileguatosi a piedi nella boscaglia circostante.

Non è escluso che lo straniero sia stato ucciso a causa di una violenta discussione, degenerata nel sangue e forse legata a questioni relative al controllo del mercato dello spaccio o della prostituzione nell'area. Secondo le prime informazioni trapelate pare che la vittima avesse con sè denaro per circa mille euro e della droga 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicidio in Valassina, uomo ucciso da coltellata sulla rampa della superstrada

MonzaToday è in caricamento