rotate-mobile
Lunedì, 29 Novembre 2021
Cronaca

Droga ai giardinetti e controlli: blitz della locale in centro contro spaccio e degrado

Due giornate di controlli: 26 persone fermate e identificate e 155 grammi di stupefacente sequestrato

Lotta alla droga e al degrado in città. Nuovi controlli della polizia locale in centro a Monza.

Tra mercoledì 19 e giovedì 20 febbraio gli agenti del comando di via Marsala hanno passato al setaccio i giardini di via Azzone Visconti e le aree centrali del capoluogo brianzolo. Complessivamente sono state identificate 26 persone con sequestro penale e amministrativo complessivo di sostanze stupefacenti pari a circa 155 grammi.

Nel pomeriggio di mercoledì 19 febbraio sette agenti e l’unità cinofila hanno controllato via San Martino e Teodolinda e identificato sei giovani. Un ragazzo è stato denunciato perché trovato in possesso di una catena senza alcun motivo. In piazza Cambiaghi sono state contestate tre violazioni al nuovo Regolamento di Polizia Urbana per bivacco e limitazione della libera fruizione di spazi pubblici e emessi tre «ODA», ordini di allontanamento. 

Controllato anche il giardino pubblico di via Masaccio/Vecellio, dove sono state identificate quattro persone e due segnalate per uso personale di sostanze stupefacenti (Art 75 del DPR 309/90). Monitorati anche il giardino via Maroncelli, quello di via Deledda, oltre al Binario 7.

L’operazione è continuata giovedì nei giardini di via Azzone Visconti. Otto stavolta gli agenti impegnati più l’unità cinofila. Sono stati sequestrati 145 grammi di sostanze stupefacenti, marijuana e hashish, nascosti in diversi punti dell’area verde. L'attività è proseguita in area Cambiaghi con contestazione di due violazioni agli «ODA» del giorno precedente e altre due all'art. 75 del DPR 309/90 (uso personale di sostane stupefacenti) a carico di giovani, di cui uno minorenne. Inoltre gli agenti hanno chiesto l’intervento della ditta che gestisce il servizio di igiene urbana per la rimozione di materassi e spazzatura.

“Un’operazione resa possibile dall’applicazione del Regolamento comunale di Polizia Urbana, approvato in Consiglio Comunale lo scorso 18 novembre, e dalla volontà di questa Amministrazione che ha istituito l’unità cinofila e il Nost, composto da agenti qualificati in grado di rendere più efficace l’azione di contrasto alla microcriminalità della Polizia Locale, spiega l’Assessore alla Sicurezza Federico Arena. Da quando è entrato in vigore, il Regolamento sì è confermato un strumento di lavoro decisivo per gli agenti di Polizia Locale. Ma, soprattutto, la leva normativa in grado di dare risposte concrete ai cittadini in merito alla sicurezza urbana e al decoro. Questi sono risultati concreti. Le polemiche chiacchiere che il vento porta via”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Droga ai giardinetti e controlli: blitz della locale in centro contro spaccio e degrado

MonzaToday è in caricamento