Monza, si barrica nel pronto soccorso del San Gerardo e minaccia di darsi fuoco: fermato

È successo nella serata di mercoledì, sul posto carabinieri, polizia e vigili del fuoco

La polizia sul posto (foto B&V Photographers)

Nella serata di mercoledì 20 giugno un uomo si è barricato nell'area del triage del pronto soccorso del San Gerardo di Monza minacciando di darsi fuoco. 

Tutto è accaduto intorno alle 19 quando l'uomo, secondo quanto trapelato, si sarebbe presentato al pronto soccorso con due taniche di benzina e chiedendo di vedere una donna — sembra la sua compagna — che lavora all'interno della struttura ospedaliera. Quando medici e infermieri hanno cercato di portarlo alla calma lui ha preso una tanica col liquido infiammabile e se l'è rovesciata addosso, minacciando di scatenare le fiamme con l'accendino che teneva in mano.

Video: l'uomo barricato nel pronto soccorso

Immediatamente è scattata l'evacuazione dei pazienti che sono stati portati nelle aree più sicure del nosocomio. Sul posto sono intervenuti i carabinieri, gli agenti del commissariato di Monza e i vigili del fuoco.

Il dirigente del commissariato di Monza, Angelo Re, ha cercato di trattare con l'uomo per farlo desistere dall'estremo gesto. Intorno alle 20.30 i vigili del fuoco, secondo quanto riferito da un testimone oculare, gli hanno lanciato addosso acqua e schiuma di estintore, subito dopo sono intervenuti i poliziotti che lo hanno bloccato e sedato. Secondo quanto trapelato l'uomo avrebbe circa 50 anni e sarebbe italiano; non si conoscono ancora i motivi del gesto, ma secondo alcune fonti si tratterebbe di una persona che avrebbe una relazione con una donna che lavora all'interno della struttura ospedaliera.

Il pronto soccorso dell'ospedale è rimasto chiuso fino alle 22.30, sino a quando non sono state terminate le operazioni di sanificazione. Secondo quanto riferito dall'ufficio stampa del San Gerardo, infatti, i vapori del carburante hanno invaso diversi ambienti del nosocomio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Vogliamo chiedere scusa a chi involontariamente ha investito il nostro gatto"

  • Elettra Lamborghini vuole ristrutturare casa e cerca su Instagram l'impresa più veloce

  • Festa in casa tra ragazzini mentre la nonna dorme ma arrivano i carabinieri: 17 multe

  • Dal sogno reale alle bollette non pagate: favola senza lieto fine per la Reggia di Monza

  • L'inseguimento, l'ultima telefonata al padre e poi il suicidio: si indaga sulla morte di un 28enne di Lentate

  • Dalla Brianza in dono un cucciolo per superare la morte improvvisa del piccolo Cairo

Torna su
MonzaToday è in caricamento