Giovedì, 13 Maggio 2021
Cronaca

Tre teschi e ossa umane dentro una cassettina nel giardino di una villa abbandonata

Indagini in corso per capire la provenienza dei resti. Sul contenitore rinvenuto venerdì a Biassono non c'era nessuna targhetta

Le ossa rinvenute a Biassono

Tre teschi e alcune ossa umane chiuse dentro una cassettina di metallo e abbandonati tra le sterpaglie dentro il giardino di una villa disabitata da tempo. Questa la macabra scena che venerdì pomeriggio si è trovato sotto gli occhi un passante che intorno alle 17 stava passeggiando in zona Brughiera, nell'area verde al confine con Macherio, nella zona dove è previsto il tracciato di Pedemontana e a pochi passi dal cimitero.

Una scatola di zinco adagiata sul verde, un arredo insolito per un giardino dove da tempo sembrava non metterci piede nessuno. E proprio da lì, scostando il coperchio, sono spuntate le ossa. Resti umani, con tutta probabilità. Sulla scatola nessuna targhetta o nome.

Ossa umane teschi Biassono (3)-2

Venerdì pomeriggio il primo ad arrivare sul posto è stato il sindaco di Biassono, Luciano Casiraghi. "Ho ricevuto la segnalazione da parte di una persona che stava passeggiando sul sentiero" ha spiegato. Sul posto è arrivata la polizia locale del comando cittadino guidata dal comandante Francesco Farina e dopo un'ispezione e un sopralluogo i resti sono stati trasferiti nella camera mortuaria del cimitero della cittadina brianzola a disposizione dell'autorità giudiziaria. Del rinvenimento sono stati informati Procura, Questura e Ats.

"Ho avvisato il sindaco di Macherio per chiedere se avesse ricevuto negli ultimi tempi delle segnalazioni relative a eventuali atti vandalici o incursioni nei loculi del cimitero che dista poco dal luogo del rinvenimento" ha spiegato il borgomastro Casiraghi. Al momento però non sembrano essersi verificati episodi anomali e tutto nel camposanto pare in ordine. Sul caso ora si indaga. 

Ossa umane teschi Biassono (2)-2

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tre teschi e ossa umane dentro una cassettina nel giardino di una villa abbandonata

MonzaToday è in caricamento