Vede una foto della figlia con la gonna e la picchia fino a farle perdere i sensi: arrestato

L'uomo, italiano, ha preso a bastonate la moglie e la figlia 13enne e ha mandato le due donne in ospedale

Immagine da archivio

Ha preso a bastonate la figlia e ha picchiato la moglie, facendo finire le due donne in ospedale, per una fotografia. Un uomo italiano di 38 anni del Vimercatese è stato arrestato dai carabinieri lunedì dopo la chiamata di richiesta di aiuto fatta dalla donna che era scappata di casa dopo aver trovato la figlia svenuta, a terra, in casa, nella sua orina, esanime a causa delle botte ricevute dal padre.

A far scattare la furia violenta del "padre padrone" che già nel 2015 era stato protagonista di un analogo episodio di maltrattamenti in famiglia, è stata una fotografia della figlia, postata sui social e inviata all'uomo da un parente. Nello scatto, che ritraeva la ragazza, 13 anni, in un locale durante una serata trascorsa in compagnia di un'amica e dei genitori di lei, la giovane indossava una gonna. E' bastato questo per far esplodere la rabbia del padre che le ha tagliato le unghie con un tronchesino, le ha strappato il piercing all'ombelico e poi ha rimpieto di botte lei e la moglie. 

L'incubo e la violenza vissuta tra le mura di casa però non sono finiti. L'indomani mattina, la ragazzina si è truccata e si è diretta a scuola. Il 38enne l'ha obbligata a tornare a casa e ha impugnato un bastone con con cui ha picchiato la tredicenne fino a farle perdere i sensi. La giovane è svenuta sul pavimento nella sua stessa orina e questa è stata la terribile scena che si è trovata di fronte la madre rincasando poco dopo.

Spaventata, la donna è corsa via, scappando nei campi fino a raggiungere casa di un'amica insieme alla quale ha deciso di chiedere aiuto e ha chiamato i carabinieri. Sono stati i militari della compagnia di Vimercate a far scattare le manette per il 38enne italiano, di professione impiegato.

Le due donne invece sono state soccorse e trasferite in ospedale a causa delle lesioni e delle ferite riportate: la ragazzina ne avrà per quindici giorni mentre la prognosi della madre e di dieci. Per entrambe però ci vorrà molto più tempo per guarire dalle ferite più profonde lasciate da questo brutto episodio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Con il prof. Riva lezioni in lingua: in classe si parla solo in latino

  • A Monza apre il "nuovo" Bennet, nell'ex Auchan confermati 100 dipendenti

  • Covid, si rischia un nuovo lockdown? "Non ci sono più strumenti per contenere i contagi"

  • Coronavirus, focolaio all'ospedale di Carate Brianza: 14 operatori positivi

  • Auto prende fuoco dopo incidente, passante spacca vetro e salva vita a un ragazzo

  • Lissone, infortunio sul lavoro in azienda: morto un uomo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MonzaToday è in caricamento