rotate-mobile
Lunedì, 3 Ottobre 2022
degrado / Villa Reale

L'uomo che va a comprare la droga con il figlio minorenne

La denuncia sui social

Il monzese non voleva credere ai suoi occhi. Come se nulla fosse quell'uomo era andato a comprare presumibilmente una dose di droga insieme al figlioletto, per poi ritornare in auto e allontanarsi. Il tutto alla luce del sole.

Questo quanto descritto sul gruppo Facebook "Monza segnalazioni" da parte di un utente che nel pomeriggio di ieri, lunedì 15 agosto, ha assistito alla scena. "Poco fa, alle 18 di Ferragosto, ho assistito alla scena di un padre che, insieme al figlio di non più di cinque anni, raggiungeva uno degli spacciatori che hanno ripopolato i boschetti reali e ritirava una dose per poi tornare alla sua vettura parcheggiata in via Petrarca" ha scritto l'uomo sul gruppo Facebook.

Un fatto che ha scatenato i social dividendoli tra indignati e rassegnati. I boschetti reali da anni sono spesso al centro di segnalazioni di traffici illeciti di droga. Il monzese è rimasto allibito nel vedere che pusher e clienti agissero senza problemi anche in pieno giorno. E i social, naturalmente, si sono scatenati e divisi. Oltre alla polemica squisitamente politica, in molti hanno sollevato proprio il problema legato, non solo allo spaccio, ma anche alla tossicodipendenza. Due piaghe che, da decenni, riguardano anche Monza e la Brianza. Quella scena del bambino che insieme, presumibilmente, al suo papà andava a comprare una dose ha preoccupato la rete. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'uomo che va a comprare la droga con il figlio minorenne

MonzaToday è in caricamento