A Monza il parcheggio si paga con il "telepass" come l'autostrada

Con la app Pyng si può infatti attivare il servizio gratuito sul proprio dispositivo Telepass, evitando di usare ogni volta parcometri e monete.

A Monza la sosta diventa sempre più smart e il parcheggio si può pagare anche con il "telepass". Da giugno infatti diventa attivo anche a Monza il nuovo servizio Telepass Pyng, che permette di pagare la sosta su strisce blu con il sistema utilizzato per i pedaggi autostradali.

Scaricando la app Pyng si può infatti attivare il servizio gratuito sul proprio dispositivo Telepass, evitando di usare ogni volta parcometri e monete. È inoltre possibile prolungare o interrompere la durata della sosta, pagando solo per il tempo di parcheggio effettuato.

A Monza l’esposizione del tagliando è obbligatoria, basterà pertanto scaricare una sola volta il tagliando, stamparlo e posizionarlo in modo visibile sul parabrezza. Il pagamento può essere effettuato anche in via posticipata, direttamente sul conto e senza preoccuparsi della nota spese.

“Grazie a questo nuovo sistema i cittadini, ma anche gli studenti, i lavoratori e visitatori, potranno usufruire di un nuovo mezzo che semplifica le procedure di pagamento della sosta – dichiara l’assessore alla Mobilità, Paolo Confalonieri – Monza prosegue il suo percorso nella direzione di una città sempre più smart, con il servizio Pyng che si affianca a Easy Park, il pagamento del parcheggio tramite cellulare, permettendo a chiunque, in maniera facile e immediata, di fruire dei parcheggi cittadini”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Lombardia dice addio alla zona rossa? Fontana: "Vicini ad allentamento delle misure"

  • È a Monza uno dei migliori ristoranti d'Italia secondo il Gambero Rosso

  • Monza, Lombardia diventa zona arancione: le faq per capire cosa si può fare e cosa no

  • Omicidio a Monza, uomo ucciso a coltellate in via Fiume: morto 42enne

  • La pensione di dicembre e la tredicesima arrivano il 25 novembre: la novità in Brianza

  • C'è una prof. brianzola tra le cento donne più influenti al mondo

Torna su
MonzaToday è in caricamento