Venerdì, 19 Luglio 2024
Cronaca

"Il comune di Monza c'è: non possiamo dimenticare la morte di quel bambino"

Parole commosse quelle del sindaco Paolo Pilotto ricordando la tragedia del bambino investito a Monza

La commozione era grande. Impossibile, a meno di 24 ore dal drammatico incidente, non ricordare. Così che il sindaco Paolo Pilotto, prima di iniziare la conferenza stampa in programma nella mattinata di venerdì 28 aprile in municipio, ha voluto riservare qualche minuto a quella tragedia che ha riportato Monza al centro delle cronache nazionali.

Con la voce rotta dall'emozione e gli occhi lucidi il primo cittadino ha ricordato quanto accaduto poche ore prima a Monza. In quella trafficatissima via Buonarroti dove un bimbo di 11 anni, originario della Cina e che viveva nel quartiere insieme alla sua famiglia, è rimasto travolto e ucciso da un'auto. "Stiamo lavorando di concerto con la polizia locale - ha spiegato Pilotto -. Questa drammatica vicenda è al centro dell'attenzione della nostra amministrazione comunale e ci induce a una riflessione sulla viabilità e sul traffico in una delle zone a maggiore percorrenza di Monza, dove ci sono molte aziende e nella quale spesso bisogna fare i conti con altre criticità legate alla guida come l'eccessiva velocità, specie nel caso di ridotta visibiltà. La polizia locale sta stendendo una relazione molto accurata su quanto avvenuto ieri pomeriggio e si procederà con ulteriori sopralluoghi".

Già ieri l'assessore alla Sicurezza Ambrogio Moccia, che per primo aveva annunciato la tragedia durante il consiglio comunale, si era mostrato provato e commosso dalla morte di quel bambino che viveva in città. Intanto sabato 29 aprile alle 16 in via Buonarroti, al centro civico, è previsto un momento di incontro e di riflessione per ricordare la drammatica morte del piccolo monzese promosso da Fiab MonzainBici. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Il comune di Monza c'è: non possiamo dimenticare la morte di quel bambino"
MonzaToday è in caricamento