Cronaca

Muore alla vigilia di Natale: Papa Francesco telefona ai familiari

L’uomo, il 54enne Sergio Meraviglia, malato da tempo, più di una volta aveva chiesto di parlare col Pontefice. E lui ha telefonato ai suoi familiari

Come ultimo desiderio aveva espresso proprio quello. Sentire la voce di Papa Francesco prima di andare via, ucciso a soli cinquantaquattro anni da una malattia che non gli ha lasciato scampo. Non chiedeva nient’altro, Sergio Meraviglia, l’imprenditore brianzolo morto alla vigilia di Natale per un tumore. Voleva parlare col Pontefice, poter scambiare qualche parola con lui. E lui, Papa Francesco, non si è tirato indietro. 

Grande gesto di solidarietà di Bergoglio, che il pomeriggio di Natale ha telefonato a casa Meraviglia per porgere le sue più sentire condoglianze per la morte dell’uomo, titolare della nota Meraviglia Spa di Bulgarograsso, Brianza comasca. Purtroppo quel pomeriggio Sergio non c’era giù più, ma attraverso la sua famiglia il Papa ha potuto esaudire il suo ultimo desiderio. 

Il “miracolo”, come racconta “Nuova Brianza”, è stato possibile grazie ad un cardinale, amico della famiglia Meraviglia. Il prelato, informato del sogno di Sergio, si è subito messo all’opera per far arrivare a Papa Francesco al richiesta. E il Pontefice, ascoltata la storia, non c’ha pensato due volte. 

Ha alzato il telefono, ha composto il numero di casa Meraviglia e ha regalato loro un momento di gioia in un Natale, purtroppo, triste. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Muore alla vigilia di Natale: Papa Francesco telefona ai familiari

MonzaToday è in caricamento