"Monza non sarà una città blindata" e si prepara ad accogliere il Papa

I numeri e i costi dell'evento

La conferenza stampa di presentazione della visita del Papa a Milano

“Siamo pronti ad accogliere centinaia di migliaia di persone mettendo a disposizione la capacità organizzativa che già abbiamo avuto modo di dimostrare in occasione di recenti grandi eventi”. Così il sindaco di Monza lunedì mattina a Milano ha presentato le misure straordinarie previste nel capoluogo brianzolo in vista della visita del Santo Padre.

“Monza sarà raggiungibile con treni e bus, in bici e a piedi per chi verrà da Monza e dai comuni limitrofi. La città organizzerà anche una serie di eventi culturali e solidali per coinvolgere i monzesi e i visitatori in attesa della messa di papa Francesco". La gestione dell’evento insieme a Monza vede coinvolta la città di Milano, Regione Lombardia, le Prefetture di Monza e Milano e la Diocesi. Alla Regione spetterà il compito di raccordare l’attività con i Comuni e le e coordinare il cosiddetto 'Piano Safety', che riguarda sicurezza e servizi sanitari.

QUI TUTTE LE INFO SULLA VISITA: BLOCCO TRAFFICO, STRADE CHIUSE, COME ARRIVARE

Come a Monza anche a Milano sabato 25 marzo la viabilità subirà notevoli modifiche: «con 1 migliaio di vigli urbani in servizio, lavorando sulla viabilità di Milano e sugli orari e tratte dei mezzi pubblici” ancheil capoluogo lombardo farà la sua parte, ha assicurato il sindaco Giuseppe Sala.

“L’attenzione alla sicurezza è molto alta, ma la città non sarà blindata. Monza è coinvolta anche con tutti i comuni limitrofi, nei quali arriveranno i fedeli o saranno ricoverati i mezzi di trasporto. Abbiamo tentato di accorciare il più possibile i percorsi a piedi. Monza è abituata ai grandi eventi, anche se questo è un evento di portata straordinaria. Cercheremo di ridurre i disagi e facilitare il più possibile l’afflusso e il deflusso dall’area della Messa” ha detto il Prefetto di Monza Giovanna Vilasi.

Per l’evento sono stati coinvolti 3.700 volontari, 120 team leader, 350 volontari di Oftal, Unitalsi, Cisom, 770 Rol delle parrocchie e 50 Rol di movimenti e associazioni. Sabato 25 marzo incontreranno il Papa 80.000 Cresimandi e Cresimati allo Stadio Meazza di San Siro. Saranno 2.500 i parcheggi per i pullman, 20.000 gli stalli per le biciclette e tremila i disabili con relativi accompagnatori che accederanno all’area.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il costo previsto per l’intera organizzazione dell’evento è pari a 3.235.000 euro, 2.700.000 dei quali serviranno per la gestione della Santa Messa a Monza (palco, area disabili, impianti audio video, transenne, bagni chimici, tensostrutture, alimentazione elettrica). I costi sono coperti da sponsor e donazioni per €1.300.000 mentre la differenza sarà coperta da Arcidiocesi di Milano.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Con il prof. Riva lezioni in lingua: in classe si parla solo in latino

  • A Monza apre il "nuovo" Bennet, nell'ex Auchan confermati 100 dipendenti

  • Dove fare il vaccino anti-influenzale a Monza e in Lombardia: tutte le informazioni

  • Coprifuoco, centri commerciali chiusi nel weekend e didattica a distanza: le nuove misure anticovid in Lombardia

  • Covid, si rischia un nuovo lockdown? "Non ci sono più strumenti per contenere i contagi"

  • Coronavirus, focolaio all'ospedale di Carate Brianza: 14 operatori positivi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MonzaToday è in caricamento