Rissa al mercato, a beccarsi sono tre papere

Intervento della polizia locale giovedì mattina in piazza Trento e Trieste

IMMAGINE DI REPERTORIO - Papere (Instagram@aren76)

Una furia incontrollabile con starnazzi e furibondi colpi a suon di becco. Rissa giovedì mattina a Monza, durante il mercato settimanale, tra tre... papere.

Gli animali sono stati protagonisti di uno spettacolo che ha animato l'intera mattinata e ha portato alcuni passanti a chiedere addirittura l'intervento della polizia locale. Tutto è cominciato quando gli agenti hanno sentito del trambusto provenire da un'area del mercato dove c'erano due papere che si sono scagliate contro una terza malcapitata che, dopo aver ricevuto diversi colpi ed essere stata ferita, giaceva a terra mentre i contendenti continuavano a infierire. 

Gli agenti hanno tentato di allontanare i rivali e hanno provato a rianimare la terza papera che sembrava ormai senza vita, chiedendo anche l'intervento del personale della LIPU. La polizia locale ha portato l'animale in riva al Lambro, in una zona più tranquilla, seguita da un drappello di curiosi che aveva assistito alla scena ed era in pensiero per le sorti dell'animale. Qui dopo alcune curel'animale si è rianimato. A rifocillare e prendersi cura della papera poi sono stati gli stessi cittadini che hanno portato del cibo all'animale. Dei due paperotti rissosi invece non c'era più nessuna traccia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elettra Lamborghini vuole ristrutturare casa e cerca su Instagram l'impresa più veloce

  • "Vogliamo chiedere scusa a chi involontariamente ha investito il nostro gatto"

  • Festa in casa tra ragazzini mentre la nonna dorme ma arrivano i carabinieri: 17 multe

  • Dalla Brianza in dono un cucciolo per superare la morte improvvisa del piccolo Cairo

  • "Io apro", a Monza c'è chi è pronto ad accogliere al tavolo i clienti il 15 gennaio (nonostante i divieti) e chi no

  • Dal sogno reale alle bollette non pagate: favola senza lieto fine per la Reggia di Monza

Torna su
MonzaToday è in caricamento