rotate-mobile
Parco e animali

Papero azzannato e ucciso da un cane nei giardini della Villa Reale: "Servono più controlli"

La denuncia della Leida dopo l'ennesimo episodio di aggressione ai danni della fauna selvatica del laghetto

Era a terra, senza vita, vicino al laghetto, con una ferita visibile inferta probabilmente dal morso di un cane sfuggito al controllo del proprietario e magari lasciato libero di scorrazzare nei giardini della Villa Reale dove, da regolamento, è previsto l'obbligo di guinzaglio. E probabilmente a causa di una aggressione è morto. A trovarlo venerdì mattina sono stati i volontari che si prendono cura dell'area e oltre al pulcino morto che ancora non aveva nemmeno un anno di vita c'era anche un secondo papero, rimasto ferito, con la coda probabilmente azzannata.

"Controlli e multe"

A denunciare e condannare l'accaduto è stata Barbara Zizza, presidente della Leida (Lega Italiana Difesa Animali e Ambiente) sezione Monza e Brianza. "A seguito dell'ennesimo episodio ai danni di animali selvatici o anatidi presenti nel laghetto della Villa Reale si richiede l'aumento di controlli con maggiori sanzioni, la convocazione immediata al tavolo di confronto con l'assessore di competenza in presenza di Sindaco e rappresentanti del Consorzio Parco per definire quali azioni concrete possano essere attuate affinché gli animali nel polmone verde vengano maggiormente tutelati". Presidio costante dell'area per garantire il rispetto delle regole e multe per chi non le rispetta, in sintesi, le richieste avanzate dall'associazione animalista. Nell'area dei giardini sono infatti numerose le segnalazioni relative ai cani tenuti senza guinzaglio tra animali selvatici e scoiattoli che popolano l'area. E purtroppo spesso si sono verificate aggressioni che hanno anche portato alla morte di qualche esemplare che abitava le sponde del laghetto.

Il regolamento

Sulla questione era già intervenuto qualche tempo fa anche l'Enpa, rimarcando la necessità di controlli e sanzioni per i proprietari che non rispettano il regolamento del Parco che sul tema è molto chiaro. "Il regolamento c’è, basta rispettarlo: i cani all’interno della Villa Reale devono rigorosamente stare al guinzaglio, mentre nel Parco possono stare al guinzaglio oppure liberi ma provvisti di museruola. Purtroppo il regolamento non viene rispettato da tanti, troppi proprietari. Forse la situazione potrebbe migliorare con la realizzazione di aree dedicate dove i cani possano correre liberi in diversi punti del Parco. Richiesta questa formulata da tanti proprietari di animali e dalle associazioni animaliste ma che non ha mai avuto seguito" avevano spiegato.

Di seguito si riportano integralmente gli articoli relativi agli animali del regolarmento del Parco e dei Giardini.

- Nel Parco i cani potranno accedere tenuti al guinzaglio o liberi, purché muniti di museruola sotto la vigilanza del proprietario che ne risponde direttamente.

- Nei giardini della Villa Reale i cani devono essere tenuti al guinzaglio

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Papero azzannato e ucciso da un cane nei giardini della Villa Reale: "Servono più controlli"

MonzaToday è in caricamento