Malpensa, dal parcheggio spariscono le auto: notte in strada e l'auto ha 300 km in più

L'incredibile disavventura di un ragazzo, che ha presentato denuncia alla polizia. Si indaga

L'attesa nel parcheggio di Malpensa - Foto Ansa

Credeva di arrivare al parcheggio, prendere la propria auto e tornare tranquillamente a casa. Credeva, appunto. Perché in realtà è stato costretto a passare una notte e una giornata in strada impegnato in una particolarissima caccia al tesoro. 

Incredibile disavventura all'aeroporto di Malpensa, dove un ragazzo e la sua fidanzata, entrambi di Lecco, sono stati costretti ad aspettare sedici ore per riavere la propria macchina, che avevano lasciato in un parcheggio di Somma Lombardo undici giorni prima. 

Altri turisti rimasti senza auto

A raccontarlo è stato lo stesso giovane, che ha già presentato denuncia alla Questura di Lecco. La sua folle serata è iniziata verso le 18.30 di domenica, quando - una volta arrivato al parcheggio - si è accorto che della sua auto non c'era più traccia. In poche ore la stessa situazione si è ripetuta praticamente identica per decine e decine di turisti, che a più riprese - si parla almeno di quattro interventi in una notte - hanno chiamato i carabinieri. 

La svolta per la coppia di fidanzati è arrivata soltanto la mattina successiva - dopo una notte passata nel capannone -, quando la vettura è stata trovata a casa del titolare di un altro parcheggio, che in realtà credeva solo di aiutare il collega, a Magnago.

Neanche di fronte all'auto, però, i due hanno potuto tirare un sospiro di sollievo. Il parcheggiatore ha infatti spiegato di non avere le chiavi perché le aveva un dipendente dell'altra ditta, che - stando a quanto messo a verbale dai ragazzi - le aveva prese proprio per i ritiri previsti in giornata. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A quel punto, il giovane ha chiesto aiuto a un familiare, che gli ha portato la chiave di riserva. Così, lunedì pomeriggio lui e la fidanzata sono finalmente ripartiti, con oltre sedici ore di "ritardo". E - stando a quanto denunciato dal ragazzo - con 300 chilometri in più sulla sua macchina.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Parcheggia l'auto e va al cinema, due ore dopo la trova "sventrata" e senza volante

  • Gita da Monza, una giornata a bordo del Treno del Foliage per vivere la magia dell'autunno

  • Coronavirus, boom di casi a Monza e Brianza (+180): nuovi ricoveri al San Gerardo

  • La "gardella hash", la nuova potentissima droga sequestrata a Monza

  • "Stop a spostamenti e attività dalle 23 alle 5 in Lombardia": la proposta al governo

  • Il coronavirus torna a far paura: "Situazione può diventare esplosiva, adesso Monza rischia"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MonzaToday è in caricamento