Cronaca Limbiate

Parco delle Groane: beccato un cittadino che gettava rifiuti e recuperate le biciclette degli spacciatori

Continua con successo il progetto finanziato dalla Regione e che vede capofila la polizia locale di Limbiate

Beccano un cittadino mentre sta abbandonando i rifiuti nel Parco delle Groane. Scatta immediatamente la sanzione e l’uomo, oltre a dover mettere mano al portafogli, ha recuperato l’immondizia che aveva abbandonato e ha ripulito l'area.

Questo uno degli ultimi interventi eseguiti dalla polizia locale di Limbiate, capofila del progetto regionale Parco Groane e Stupefacenti. Un progetto - finanziato con 50mila euro dalla Regione Lombardia - che ha l’obiettivo di riportare decoro e sicurezza nella grande area verde che, purtroppo, è spesso al centro delle cronache per problemi di spaccio. Il progetto coinvolge, oltre Limbiate, anche le polizie locali di Senago, Cesate, Solaro, Bovisio Masciago e Ceriano Laghetto.

In queste settimane sono numerosi gli interventi di prevenzione e di controllo del territorio coordinati dagli agenti di Limbiate all’interno del progetto Parco Groane e Stupefacenti.

“Abbiamo trovato diverse biciclette, molto probabilmente utilizzate dai pusher per i loro traffici - dichiarano dal comando dei vigili di Limbiate -. Abbiamo ritrovato anche una bicicletta che era stata rubata e che siamo riusciti a riconsegnarla al legittimo proprietario. Inoltre abbiamo sanzionato dieci persone per violazione del codice della strada, e una per guida in stato di ebbrezza”.

In questi giorni, infine, gli agenti di Limbiate hanno utilizzato il drone che, sorvolando i cieli sopra il Parco delle Groane, è stato un prezioso aiuto per il lavoro di monitoraggio e di controllo svolto dagli agenti. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Parco delle Groane: beccato un cittadino che gettava rifiuti e recuperate le biciclette degli spacciatori

MonzaToday è in caricamento