rotate-mobile
Sabato, 27 Novembre 2021
Cronaca Ceriano Laghetto / Via della Polveriera, 2

Prosegue la bonifica dell'ex bosco della droga a Ceriano: trovata anche una pistola

L'arma è stata sequestrata dalla polizia locale. Il sindaco Cattaneo: "Operazione che non ha eguali"

Prosegue la lotta alla criminalità all'intento del Parco delle Groane nell'area di Ceriano Laghetto, zona in cui fino a qualche mese fagli spacciatori facevano affari d'oro. L'area è letteralmente nelle mani dei volontari del Gst (Gruppo supporto territoriale) che, con l'aiuto della polizia locale, hanno messo a segno un repulisti generale. 

In 80 giorni, come riportato dal sindaco di Ceriano Dante Cattaneo (Lega), sono state trovate e sequestrate 32 armi (nelle scorse ore è stata trovata anche una pistola), ma non solo: sono stati trovati e sequestrati anche 44 cellulari dei pusher e diverse dosi di sostanze stupefacenti. 

Un'azione di bonifica messa a segno anche attraverso un metal detector, un'azione che "non ha probabilmente eguali a livello nazionale — chiosa Cattaneo —. Ecco perché oggi possiamo parlare di ex bosco della droga. Ora i cittadini onesti devono fare il resto: riappropriarsi di quei boschi ancora di più rispetto a quanto stanno facendo nelle ultime settimane".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Prosegue la bonifica dell'ex bosco della droga a Ceriano: trovata anche una pistola

MonzaToday è in caricamento