menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Lavoratori in nero e videocamere abusive, multa da 60mila euro per pasticceria

Il controllo dei carabinieri e dei militari dell'Ispettorato del Lavoro a Desio

Dipendenti al lavoro senza un regolare contratto e videocamere per sorvegliare l'attività all'interno del laboratorio e controllare il personale senza che ci fossa alcuna autorizzazione. Per una pasticceria di Desio - in seguito ai controlli all'interno della sede produttiva - è scattata una maxi multa da 60mila euro.

I controlli nell'attività di Desio

Nei giorni scorsi i carabinieri di Desio in collaborazione con i colleghi del Nucleo Ispettorato del lavoro di Milano hanno fatto un accesso ispettivo all’interno di una pasticceria di Desio dove sono state accertate una serie di violazioni sia di carattere penale che amministrativo. Al momento dell’ingresso nel laboratorio, sede della produzione dolciaria della ditta, i militari dell’Arma hanno rilevato la presenza di 13 lavoratori dipendenti di cui però 4 privi di regolare contratto e uno addirittura uno di loro irregolare sul territorio nazionale.

Attività sospesa e maxi multa

Contestata anche la presenza di un impianto interno di video sorveglianza privo delle previste licenze autorizzative, attraverso il quale il datore di lavoro “controllava” i dipendenti. Oltre alla denuncia penale, i militari del reparto specializzato dell’Arma hanno disposto l’immediata sospensione dell’attività fino al ripristino delle condizioni di sicurezza e contestato sanzioni amministrative nei confronti dei soci amministratori per un importo complessivo di circa 60.000 euro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Come funziona la truffa del pacco (e come difendersi)

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Come funziona la truffa del pacco (e come difendersi)

  • Economia

    Validità e regole per il bonus vacanze 2021

  • social

    Bake Off Italia torna a Villa Borromeo ad Arcore

Torna su

Canali

MonzaToday è in caricamento