menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La patata bianca di Oreno va tutelata: verso l'iscrizione nel registro nazionale

Mercoledì a Vimercate si è tenuta un'audizione pubblica per l'illustrazione dell'istruttoria della domanda di iscrizione alla sezione da conservazione del registro nazionale delle varietà specie agrarie e ortive per la Patata Bianca di Oreno

La Patata Bianca di Oreno è un'eccellenza del nostro territorio da tutelare e valorizzare. Con questo obiettivo a Vimercate mercoledì nella sala consiliare di Palazzo Trotti si è tenuta un’audizione pubblica per l’illustrazione dell’istruttoria della domanda di iscrizione alla sezione da conservazione del registro nazionale delle varietà specie agrarie e ortive per la Patata Bianca di Oreno.

All’audizione sono intervenuti Paolo Brambilla, sindaco di Vimercate e Presidente del Parco della Cavallera, Antonio Tagliaferri della direzione Agricoltura di Regione Lombardia che ha illustrato l’iter procedura di iscrizione della patata bianca di Oreno al registro e Niccolò Mapelli tecnico del parco che ne ha spiegato la storia, le caratteristiche e la zona di produzione. "La riunione di oggi è un passo importante nel percorso che il Parco sta svolgendo da tempo per recuperare questa coltivazione” - ha dichiarato il Presidente del Parco della Cavallera e Sindaco della Città di Vimercate Paolo Brambilla.

“Abbiamo recuperato nella valle San Martino nel lecchese le sementi della vecchia patata bianca di Como che nel tempo si era qualificata nel nostro territorio con le sue specificità, per poi gradualmente scomparire. Da quei 30 kg reimportati, si è sviluppata una coltivazione di nicchia da parte di alcune aziende agricole del nostro territorio, che ringraziamo, tanto da spingerci ora a perseguire l'obiettivo dell'iscrizione al Registro e con esso la possibilità di valorizzare ulteriormente questa coltivazione storica, lanciare anche attraverso canali di finanziamento l'interesse degli agricoltori e dei consumatori. Un percorso che, dopo Expo, ci vede convinti nel perseguire politiche di salvaguardia e promozione agricole, pur se di ridotta scala".

Nel corso dell'incorntro sono state illustrate le azioni e le attività del Parco per la promozione e la coltivazione della Patata Bianca di Oreno.

IMG_0124-2

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cronaca

    "Tesoro ritorna!" Una dichiarazione d'amore appesa sul palo della luce

  • Scuola

    Come sarà la maturità 2021? Tutte le risposte

  • social

    Festa del Gatto, dove adottare un felino a Monza

Torna su

Canali

MonzaToday è in caricamento