“La Pedemontana è pericolosa per gli automobilisti e crea più traffico"

Ponti, presidente della Provincia di Monza e Brianza, scrive al Governatore Maroni: “L’apertura della tratta B1 della Pedemontana è un’operazione da non fare perché mette a serio rischio la sicurezza degli automobilisti”

La tratta dovrebbe aprire a novembre - Foto sito ufficiale

Prima i problemi economici, che hanno messo e mettono a rischio il completamento dell’opera. Poi, le tariffe dei pedaggi, evidentemente molto più alti di quelli previsti solo pochi mesi fa. Quindi, per chiudere in bellezza, i rischi per la sicurezza e per il traffico. 

Sembra davvero senza fine il periodo nero della Pedemontana, l’autostrada lombarda che - nelle intenzioni - dal prossimo 1 novembre servirà a snellire il traffico nell’area nord di Milano. Nelle intenzioni, appunto. Perché, secondo quanto denunciato da Gigi Ponti, presidente della Provincia di Monza e Brianza, il rischio è che l’apertura della tratta B1 peggiori la situazione sulla già caotica Milano-Meda, sia in termini di traffico che di sicurezza. 

“Ho chiesto un intervento diretto del Presidente Maroni per uscire da una situazione grave, per cui non c’è più un giorno da perdere” ha fatto sapere il numero uno della Provincia, che ha già inviato quattro lettere al governatore leghista, da sempre grande sostenitore della Pedemontana. 

Ponti, spiega un comincato della Provincia, ha ricordato a Maroni che l’entrata in esercizio della tratta B1 di Pedemontana è prevista a breve – il cronoprogramma indica i primi giorni di novembre – con un innesto diretto sulla Milano-Meda nel Comune di Lentate sul Seveso.

“Da parte sua - evidenzia Ponti - la Provincia ha dimostrato più volte, anche alla presenza della parte tecnica, che l’apertura della viabilità in questione senza una preliminare messa in sicurezza della Milano-Meda nel tratto brianzolo, pari a 9,5 Km, è un’operazione da non fare, poiché la congestione del traffico generata metterebbe a rischio la sicurezza dei tanti automobilisti che percorrono quotidianamente la strada”.

Per questo motivo, Ponti ha chiesto - per l’ennesima volta - che Pedemontana si prenda in carico subito l’esecuzione degli interventi urgenti del caso. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Sono fiducioso in rapido intervento risolutore da parte del Presidente Maroni – ha concluso Ponti - poiché in caso contrario non ci rimarrebbe che ricorrere alle necessarie misure di autotutela”.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Monza usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, ecco i 10 comuni brianzoli con più contagi

  • Atti osceni con una ragazza nuda in un giardinetto a Monza, multa da 10mila euro

  • Con il prof. Riva lezioni in lingua: in classe si parla solo in latino

  • Dove fare il vaccino anti-influenzale a Monza e in Lombardia: tutte le informazioni

  • Coprifuoco, centri commerciali chiusi nel weekend e didattica a distanza: le nuove misure anticovid in Lombardia

  • Coronavirus, focolaio all'ospedale di Carate Brianza: 14 operatori positivi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MonzaToday è in caricamento