Adescava ragazzine di fronte all'oratorio: fermato 37enne

Le avvicinava con una scusa appostandosi nelle vicinanze di oratori e luoghi di aggregazione, poi le convinceva a salire in auto e cercava di abusarne: monzese arrestato

MONZA - Fermato un "orco" a Milano. L'uomo, infatti, adescava ragazzine massimo 14enni chiedendo indicazioni, a bordo di una Hyundai piena di peluches e pupazzi: è stato così arrestato un operaio 37enne, S.M. nato a Monza e residente a Lodi, in seguito ad una ordinanza di custodia cautelare per tentato sfruttamento di prostituzione minorile, atti sessuali con minori, corruzione di minorenni e atti osceni.

STRANIERE - L'indagine della squadra mobile di Milano e' partita dalla denuncia del padre di una vittima, una 11enne milanese, anche se l'uomo preferiva giovani straniere. L'uomo aveva agito anche a Lodi e Pieve Emanuele, fin dal 2008, le indagini si sono coingiunte a Milano, dove sono stati segnalati almeno 4 o 5 casi, e l'arresto e' avvenuto presso la casa di S.M.

LA TECNICA - Il 37enne girava nella sua auto piena di peluches nelle vicinanze di oratori o di luoghi di aggregazione giovanile e fermava ragazze sotto i 14 anni, spesso straniere, chiedendo loro indicazioni.Farfugliando qualcosa di incomprensibile, l'uomo faceva avvicinare e poi salire in auto le vittime chiedendo poi prestazioni sessuali, a volte promettendo in cambio del denaro. (Fonte: MilanoToday)
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, "Probabile terza ondata in Lombardia": la Regione studia il piano per il vaccino

  • Omicidio a Monza, uomo ucciso a coltellate in via Fiume: morto 42enne

  • Ucciso a coltellate in strada a San Rocco, morto un uomo di 42 anni a Monza

  • Natale low cost: 11 idee regalo a meno di 20 euro per gli amici e la famiglia

  • I vestiti sporchi di sangue in lavatrice e il coltello rimesso a posto, fermati due minorenni per l'omicidio di Cristian

  • Brugherio, troppi clienti dentro il negozio nel centro commerciale: multa e attività chiusa

Torna su
MonzaToday è in caricamento