Violenza su due bambine di Chernobyl: arrestato 80enne

I carabinieri lo hanno bloccato al centro commerciale Carosello mentre importunava alcune ragazze con una microcamera nascosta. Una perquisizione in casa, e negli hard disk la scoperta degli abusi.

VIMERCATE -  Violenza sessuale ai danni di cinque ragazzine minorenni: due di loro erano in Italia nell'ambito di un programma di aiuto per i sopravvissuti di Chernobyl, la città del disastro nucleare del 1986. 

Con queste accuse è stato arrestato nei giorni scorsi  un pensionato di 80 anni.  Le indagini sono partite dalla segnalazione di un dipendente del centro commerciale Carosello di Carugate, che aveva notato l'uomo importunare alcune minorenni cercando di riprenderne le parti intime con una micro-telecamera nascosta all'interno di una borsa in pelle.

Dopo un pedinamento  durato pochi minuti, l'uomo è stato perquisito dai carabinieri di Carugate: addosso aveva un kit composto da 3 microcamere, 4 cellulari in grado di effettuare riprese video  e una chiavetta USB. 

I militari del capitano Marco D'Aleo decidono  una perquisizione domiciliare, che conferma i sospetti. All'interno dell'abitazione dell'uomo, residente nel Milanese, vengono trovate 4 stampanti, software per l'elaborazione grafica, numerose microcamere da installare su appositi supporti, attrezzature video e  numerose fotografie dal contenuto pedopornografico, oltre che numerosi supporti analogici e digitali, spediti direttamente al perito su ordine della Procura di Milano per essere analizzati. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Dagli  hard disk la conferma: video e foto ritraevano l'uomo in compagnia di 3 conoscenti  minorenni  e di 2 bambine bielorusse ospiti per alcuni mesi della sua famiglia nell'ambito di un programma  benefico nel corso del 2006 e del 2007. Le due vittime sono state identificate grazie alla collaborazione dell'associazione di volontariato che si occupa dell'ospitalità. L'uomo è stato arrestato per violenza sessuale e detenzione di materiale pedopornografico; ora si trova in regime di domiciliari.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Parcheggia l'auto e va al cinema, due ore dopo la trova "sventrata" e senza volante

  • Coronavirus, ecco i 10 comuni brianzoli con più contagi

  • Atti osceni con una ragazza nuda in un giardinetto a Monza, multa da 10mila euro

  • La "gardella hash", la nuova potentissima droga sequestrata a Monza

  • "Stop a spostamenti e attività dalle 23 alle 5 in Lombardia": la proposta al governo

  • Pizza e cocaina nel locale, tre arresti dei carabinieri a Giussano

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MonzaToday è in caricamento