Cronaca

Nuove perquisizioni nell'inchiesta sull'urbanistica a Seregno

Il blitz è scattato nella mattinata di venerdì: sarebbero stati trovati diversi contanti

Immagine repertorio

Ancora perquisizioni a Seregno nell'ambito delle inchieste condotte dalla procura di Monza sull'urbanistica a Seregno. All'alba di venerdì 25 maggio carabinieri e guardia di finanza hanno perquisito le abitazioni di due imprenditori e, secondo quanto riportato dal Cittadino con un articolo firmato da Federico Berni, sarebbero state trovate e sequestrate ingenti somme di denaro nascoste addirittura in un bunker.

Gli accertamenti degli investigatori, nello specifico, riguarderebbero la vicenda del piano edilizio previsto nella zona di via Milano, destinato — secondo il progetto — ad ospitare due edifici commerciali da 500 metri quadrati.

La procura di Monza sta indagando sul malaffare a Seregno attraverso un'inchiesta suddivisa sostanzialmente in tre filoni e il primo aveva portato agli arresti domiciliari l'ex sindaco Edoardo Mazza. Altre due tranche riguarderebbero, invece, delle vicende edilizie in cui si ipotizzano rapporti corruttivi tra il mondo dell'imprenditoria e della politica locale, oltre alla gestione di Gelesia: azienda energetica Brianzola.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuove perquisizioni nell'inchiesta sull'urbanistica a Seregno

MonzaToday è in caricamento