Violenza, botte e minacce alla ex compagna, tunisino arrestato dopo l'ennesimo "show"

Una storia di amore "malato" e di gelosia violenta che andava avanti da anni a cui gli agenti del commissariato di Polizia di Monza, dopo l'ennesimo episodio, sono riusciti a mettere fine con l'arresto per atti persecutori dell'uomo

Un matrimonio finito alle spalle e la voglia di ricominciare a sorridere dopo la delusione. Era iniziata così la storia d'amore tra una donna di 43 anni di origine ecuadoregna, con due figli, e un uomo tunisino di qualche anno più piccolo di lei che col tempo si è rivelato l'opposto di quanto voleva far credere.

Dopo poco tempo le attenzioni hanno lasciato il posto alla prepotenza e alle minacce che talvolta sfociavano in aperta violenza senza controllo. 

A Cinisello Balsamo, dove la coppia viveva fino a qualche mese fa, lui era arrivato addirittura a colpirla al volto con una testata che le aveva spaccato il setto nasale, costringendola in ospedale per quasi un mese. Dopo questo episodio la donna aveva cercato la forza di denunciare il compagno e si era presentata dai carabinieri: dopo qualche tempo però era ritornata pretendendo di ritirare la querela in seguito alle minacce ricevute dal tunisino.

Così, nel silenzio la 40enne aveva continuato a subire vessazioni, persecuzioni e violenze e con lei i suoi figli. Il compagno la seguiva ovunque, controllandola a distanza e pretendendo di sapere dove fosse anche quando prendeva un caffè al bar con qualche amica. 

Un giorno però la donna ha trovato la forza di allontanarsi dall'uomo e ricominciare da sola a Monza. Qui ha trovato un appartamento e ha iniziato a rifarsi una vita. Anche a qualche chilometro di distanza però lui l'ha trovata e non le ha lasciato scampo.

Le prime segnalazioni al commissariato di Polizia di Stato di Monza sono iniziate a settembre quando l'uomo si era presentato alla porta dell'appartamento della ex compagna e l'aveva minacciata fino ad arrivare ad alzarle le mani. In quell'occasione poi, in difesa della madre, era intervenuto il figlio più grande della donna, 19 anni, che si era visto puntare alla gola due coltelli. 

Il culmine della follia però è stato raggiunto quando il tunisino si è presentato al McDonald's di San Fruttuoso dove la donna una sera si trovava in compagnia dei figli. Qui lui l'ha avvicinata e perseguitata fino a che lei non si è vista costretta a chiamare la Polizia. Anche dopo l'arrivo della volante però il 37enne ha continuato a essere violento e davanti agli uomini in divisa ha minacciato di sfregiare la donna con un coltello.

La stessa sera poi, dopo essere stato allontanato, l'uomo ha tempestato la ex compagna di chiamate e messaggi, arrivando a registrare 37 telefonate sul suo cellulare mentre era appostato sotto casa sua.

Gli agenti del commissariato di Monza, raccolta tutta la documentazione utile a testimoniare quanto la donna in questi anni si era vista costretta a sopportare, hanno ottenuto per il tunisino la misura della custodia cautelare in carcere per atti persecutori.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'uomo oltre ai numerosissimi precedenti che ha accumuato era anche stato sottoposto all'obbligo di firma per una recente condanna. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Parcheggia l'auto e va al cinema, due ore dopo la trova "sventrata" e senza volante

  • Coronavirus, ecco i 10 comuni brianzoli con più contagi

  • Atti osceni con una ragazza nuda in un giardinetto a Monza, multa da 10mila euro

  • La "gardella hash", la nuova potentissima droga sequestrata a Monza

  • "Stop a spostamenti e attività dalle 23 alle 5 in Lombardia": la proposta al governo

  • Pizza e cocaina nel locale, tre arresti dei carabinieri a Giussano

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MonzaToday è in caricamento