Ecco la petizione per Morgan, i fan: "Lasciategli la sua casa di Monza, è la sua culla d'arte"

Il testo è stato pubblicato su Change.org ed è stato firmato da quasi 900 persone

Morgan, immagine repertorio

"Lasciamo a Morgan la sua casa!". È il titolo di una petizione apparsa su Change.org indirizzata all’attrice Asia Argento, al sindaco di Monza e al Tribunale per chiedere che il cantautore continui a vivere nella sua abitazione in città; casa finita al centro di un contenzioso con l'ex compagna a causa delle spese per il mantenimento della figlia.

"Questa petizione nasce dall'amore che tutti noi proviamo per Morgan, un artista che in questi anni ci ha donato tantissimo, non solo attraverso la sua musica, ma soprattutto mettendosi in gioco come persona, con generosità, con intelligenza e con ironia", hanno scritto su Change i suoi fan Francesca Lori, Raffaella Pelizzari e Marco Benvenuto che hanno sottolineato di essere a conoscenza del periodo "particolarmente complesso" che sta vivendo l'artista. E in pochi giorni il testo è già stato sottoscritto da poco meno di 900 persone.

Morgan mette all'asta tutti i suoi beni

"Non intendiamo in alcun modo mettere in discussione le questioni di carattere morale o economico che hanno portato sino a questo punto; immaginiamo infatti che una conclusione così drastica non possa che essere l'esito di un doloroso percorso di mediazione e conflitti, umane e rispettabilissime fatiche", proseguono.

"Di fronte a questa situazione di emergenza, in nome della gratitudine che portiamo per quanto ci ha dato e della profonda consapevolezza del suo valore umano e artistico, è arrivato il momento di ricambiare e di fare qualcosa per lui — si legge ancora nel testo —. Per questo ci rivolgiamo ad Asia Argento e agli altri eventuali creditori, al Tribunale di Monza e al sindaco di Monza per chiedere che venga ritirata la sentenza di pignoramento della sua casa".

Secondo i suoi fan la casa di Morgan non è solo un'abitazione "è anche la culla dell’arte di Morgan: lì ha il suo studio di registrazione, il suo pianoforte e tutti gli strumenti con cui compone la sua musica. In quella casa sono state scritte canzoni che rimarranno per sempre tra le sue cose più belle. Per questi motivi 'Morgan e la sua casa' sono un patrimonio artistico della città di Monza e non vanno assolutamente separati e dispersi".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

E ancora: "Quello che qui invochiamo è piuttosto uno sforzo ulteriore, da parte dei coinvolti, ad trascendere la dimensione individuale e a prendere in considerazione anche il valore del patrimonio collettivo in gioco, che noi qui testimoniamo. Vi esortiamo perciò a valutare l’applicazione della legge salva suicidi del 2012, che prevede di trovare un diverso accordo con i creditori per ottenere una dilazione di pagamento senza il pignoramento della casa".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, ecco i 10 comuni brianzoli con più contagi

  • Atti osceni con una ragazza nuda in un giardinetto a Monza, multa da 10mila euro

  • Dove fare il vaccino anti-influenzale a Monza e in Lombardia: tutte le informazioni

  • Coprifuoco, centri commerciali chiusi nel weekend e didattica a distanza: le nuove misure anticovid in Lombardia

  • Bollettino coronavirus 21 ottobre, record di contagi: 4.126 in Lombardia e 671 a Monza e Brianza

  • Auto prende fuoco dopo incidente, passante spacca vetro e salva vita a un ragazzo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MonzaToday è in caricamento