rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Cronaca

Crea dietro la ditta un 'bosco' di marijuana con piante di un metro e mezzo: operaio arrestato

In manette un uomo di quarantasei anni, un italiano pregiudicato. Trovate ventuno piante

Lì, tra i rovi e le erbacce, aveva dato sfogo al suo pollice verde, alle sue conoscenze. Una bravura e una capacità vere, reali, tanto che le sue "creature" avevano raggiunto altezze importanti. Decisamente troppo importanti, però, per continuare a passare inosservate. 

Un uomo di quarantasei anni, un cittadino italiano con precedenti, è stato arrestato lunedì pomeriggio dai carabinieri del Radiomobile della compagnia di Sesto San Giovanni con l'accusa di detenzione di sostanze stupefacenti. 

I militari lo hanno fermato nella ditta di Vimodrone, un'azienda che produce vetrine da esposizione, in cui lavora. A portare gli investigatori lì erano state le segnalazioni di alcuni vicini che da un po' di tempo vedevano delle piante "strane" sbucare dal retro del capannone.

Quando i carabinieri sono arrivati, ad accoglierli è stato proprio l'operaio, che ha subito cercato di chiudere una porta che conduceva sul retro. Quel gesto non è sfuggito agli uomini del Radiomobile che sono andati a controllare e, tra vecchi rifiuti, erbacce e foglie, hanno scoperto ventuno piante di marijuana dell'altezza media di un metro e mezzo.

Le piante sono state sequestrate e l'operaio è finito in cella. Il proprietario della ditta, un anziano, ha spiegato ai militari di non sapere nulla di quella particolare coltivazione e la sua versione è stata ritenuta credibile. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Crea dietro la ditta un 'bosco' di marijuana con piante di un metro e mezzo: operaio arrestato

MonzaToday è in caricamento