Picchia la moglie con in braccio la figlia di appena due mesi: arrestato

I fatti a Melzo

Non si è fermato nemmeno davanti alla figlia di due mesi e ha fatto esplodere la violenza nei confronti della moglie, una donna di 21 anni, che aveva in braccio la neonata. E’ successo a Melzo dove i carabinieri hanno arrestato un cittadino marocchino di 35 anni per i reati di maltrattamenti in famiglia e lesioni personali.

A far accorrere nell’appartamento i militari è stata una vicina che ha dato l’allarme dopo aver sentito le grida disperate della donna. I carabinieri hanno trovato la ragazza in strada: la donna poco prima era stata presa a calci e pugni dal marito mentre aveva in braccio la figlia di due mesi e poi si era allontanato in macchina. A fare esplodere la furia violenta dell’uomo sarebbe stato un banale litigio. La ragazza è stata accompagnata all’ospedale di Melzo da dove è stata dimessa con sette giorni di prognosi. I medici hanno visitato anche la piccola che ha riportato un trauma al piede.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il marito violento invece è stato arrestato poco dopo quando i militari, appostati fuori dall’abitazione, lo hanno sorpreso mentre rientrava a casa come se nulla fosse successo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, ecco i 10 comuni brianzoli con più contagi

  • Atti osceni con una ragazza nuda in un giardinetto a Monza, multa da 10mila euro

  • Con il prof. Riva lezioni in lingua: in classe si parla solo in latino

  • Dove fare il vaccino anti-influenzale a Monza e in Lombardia: tutte le informazioni

  • Coprifuoco, centri commerciali chiusi nel weekend e didattica a distanza: le nuove misure anticovid in Lombardia

  • Covid, si rischia un nuovo lockdown? "Non ci sono più strumenti per contenere i contagi"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MonzaToday è in caricamento