Picchia la moglie con in braccio la figlia di appena due mesi: arrestato

I fatti a Melzo

Non si è fermato nemmeno davanti alla figlia di due mesi e ha fatto esplodere la violenza nei confronti della moglie, una donna di 21 anni, che aveva in braccio la neonata. E’ successo a Melzo dove i carabinieri hanno arrestato un cittadino marocchino di 35 anni per i reati di maltrattamenti in famiglia e lesioni personali.

A far accorrere nell’appartamento i militari è stata una vicina che ha dato l’allarme dopo aver sentito le grida disperate della donna. I carabinieri hanno trovato la ragazza in strada: la donna poco prima era stata presa a calci e pugni dal marito mentre aveva in braccio la figlia di due mesi e poi si era allontanato in macchina. A fare esplodere la furia violenta dell’uomo sarebbe stato un banale litigio. La ragazza è stata accompagnata all’ospedale di Melzo da dove è stata dimessa con sette giorni di prognosi. I medici hanno visitato anche la piccola che ha riportato un trauma al piede.

Il marito violento invece è stato arrestato poco dopo quando i militari, appostati fuori dall’abitazione, lo hanno sorpreso mentre rientrava a casa come se nulla fosse successo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elettra Lamborghini vuole ristrutturare casa e cerca su Instagram l'impresa più veloce

  • "Vogliamo chiedere scusa a chi involontariamente ha investito il nostro gatto"

  • Festa in casa tra ragazzini mentre la nonna dorme ma arrivano i carabinieri: 17 multe

  • Dalla Brianza in dono un cucciolo per superare la morte improvvisa del piccolo Cairo

  • "Io apro", a Monza c'è chi è pronto ad accogliere al tavolo i clienti il 15 gennaio (nonostante i divieti) e chi no

  • Dal sogno reale alle bollette non pagate: favola senza lieto fine per la Reggia di Monza

Torna su
MonzaToday è in caricamento