Prende a pugni in pancia la moglie, donna ricoverata in prognosi riservata

L'uomo, operaio di 41 anni originario dell'Ecuador, è in carcere a Monza. L'episodio sabato sera a Seregno

Un violentissimo pugno nello stomaco e le botte al culmine di un litigio. Poi i soccorsi e la corsa in ospedale. Prima a Desio poi a Monza dove, a causa di un trauma alla milza provocato da un colpo sferrato dal marito, una donna di 40 anni, casalinga, è ricoverata in prognosi riservata.

E' successo sabato sera nel comune brianzolo. Dopo essere stata picchiata dal compagno violento, che già in passato si era reso responsabile di episodi analoghi, la vittima è stata accompagnata in ospedale a Desio in codice verde. Da qui, per l'aggravarsi delle sue condizioni, è stata trasferita a Monza dove è stata sottoposta a un'operazione per il drenaggio del sangue senza asportare la milza. La prognosi rimane riservata.

In carcere, con l'accusa di lesioni gravi, il marito della donna, arrestato dai carabinieri di Seregno.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • È a Monza uno dei migliori ristoranti d'Italia secondo il Gambero Rosso

  • La pensione di dicembre e la tredicesima arrivano il 25 novembre: la novità in Brianza

  • Salute Donna e il San Gerardo piangono la morte di Licia, l'infermiera dal cuore buono

  • Covid, Lombardia verso entrata in 'zona arancione' da venerdì: cosa cambia

  • Passa con il rosso e si scontra con un'auto poi la Seat finisce contro muro e prende fuoco

  • Incidente a Monza, scontro tra auto e ambulanza diretta al San Gerardo

Torna su
MonzaToday è in caricamento