Prende a pugni in testa la moglie e la suocera davanti ai figli piccoli: arrestato operaio

L'ennesima discussione è scoppiata domenica sera a Vaprio d'Adda

Ha preso a pugni in testa la moglie e la suocera al culmine di una violenta lite, l'ennesima, scoppiata domenica sera nell'appartamento alla periferia di Vaprio d'Adda.

Qui, rispondendo a una richiesta di aiuto da parte delle due vittime, sono intervenuti i carabinieri dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia di Vimercate che hanno arrestato un 32enne peruviano, operaio edile, già noto alla Giustizia, ritenuto responsabile di maltrattamenti in famiglia.

L'uomo aveva aggredito la moglie 33enne e la madre di 61 anni davanti ai figli di 6 e 8 anni, al culmine di un litigio legato ad una situazione di crisi nella coppia dovuta anche alla convivenza forzata in casa con la suocera. Già nel 2015 le donne avevano denunciato i comportamenti violenti dell'uomo che in più occasioni si era spinto a minacciarle e a strattonarle. Da quel momento poi la situazione era rientrata nella normalità fino a qualche mese fa quando in casa erano ricominciate le discussioni.

Madre e figlia sono state visitate presso il pronto soccorso dell’Ospedale di Melzo e dimesse: la più anziana ha una prognosi di sette giorni per trauma facciale e arti superiori mentre la 32enne guarirà in qualche giorni dal trauma cranico provocato dalle percosse. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, "Probabile terza ondata in Lombardia": la Regione studia il piano per il vaccino

  • Monza, Lombardia diventa zona arancione: le faq per capire cosa si può fare e cosa no

  • Omicidio a Monza, uomo ucciso a coltellate in via Fiume: morto 42enne

  • Ucciso a coltellate in strada a San Rocco, morto un uomo di 42 anni a Monza

  • A due ore d'auto da Monza, in Valmalenco, un ghiacciaio che ricorda l'Islanda

  • I vestiti sporchi di sangue in lavatrice e il coltello rimesso a posto, fermati due minorenni per l'omicidio di Cristian

Torna su
MonzaToday è in caricamento