menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto repertorio

Foto repertorio

Tensione in casa a Nova Milanese, aggredisce il padre ottantenne: arrivano i carabinieri

Sabato sera nell'abitazione dove l'uomo vive con il genitore sono arrivati i carabinieri

Ha perso la testa, stanco forse di restare “blindato” in casa a causa delle restrizioni per il coronavirus. Un uomo di 50 anni sabato sera ha aggredito l’anziano padre, ottantenne, con il quale viveva insieme in casa. Da tempo i rapporti tra i due si erano deteriorati e non ha aiutato il fatto di essere costretti a vivere tutto il giorno a pochi metri di distanza.

Sono state le urla dell’anziano a preoccupare i vicini, che hanno pensato di chiamare i carabinieri. Quando i militari sono arrivati, hanno scoperto che la lite tra i due era ancora in corso. Fuori di sé, il 50enne ha accolto le forze dell’ordine sbattendo loro la porta in faccia. I militari lo hanno bloccato e lo hanno portato in ospedale, per sottoporlo ad accertamenti psichiatrici. Per la vittima invece sono state necessarie alcune medicazioni per alcune escoriazioni.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

L'Iss elenca uno a uno tutti gli errori della Lombardia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MonzaToday è in caricamento