menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Casa pignorata, cinquantenne minaccia e picchia la custode giudiziaria: arrestato

L'uomo è finito in manette in seguito all'esecuzione di una ordinanza di custodia cautelare in carcere. Dovrà rispondere di lesioni aggravate e minacce nei confronti della donna

Ha minaccato e aggredito fisicamente il custode giudiziario, un ufficiale donna, addetta alla vendita, per tramite del Tribunale di Monza, dell'immobile di proprietà che gli era stato pignorato. Per questo motivo un cinquantatrenne italiano, con precedenti penali, è stato arrestato dai carabinieri di Monza in esecuzione di un'ordinanza cautelare agli arresti domiciliari.

L'uomo dovrà rispondere di lesioni aggravate e minacce. Tutto è inizato quando il cinquantenne, dopo aver ipotecato la casa, ha ricevuto la notifica dell'avvio di un procedimento di esecuzione del pignoramento.

Quando il custode giudiziario nominato dal Tribunale di Monza, una donna, ha contattato il proprietario l'uomo ha iniziato a minacciare l'ufficiale prima telefonicamente e poi di persona, al momento dell'incontro, fino ad arrivare a una vera e propria aggressione.

L'ultimo episodio, il più grave tra tutti, è avvenuto a inizio aprile quando la custode è stata aggredita fisicamente, con schiaffi e spintoni, dall'uomo che è arrivato anche a sbatterle la testa contro il muro. 

Il cinquantenne ora si trova agli arresti domiciliari. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MonzaToday è in caricamento