Cronaca Lissone

Sotto choc, pirata scappa dopo incidente: rintracciato in un albergo

Ha viaggiato fino a sera a tutta velocità ed è arrivato a Lissone (dove vive l’ex moglie). I carabinieri di Desio hanno ritrovato in un albergo della Brianza l’artigiano di 44 anni, domiciliato a Fossolo (Bo) che sabato pomeriggio, alla guida del suo furgone Fiat Doblò, si era scontrato con una vecchia Jaguar. L’incidente è avvenuto sulla San Vitale, all’altezza di Canaletti di Budrio, a pochi chilometri da Bologna.

L’urto era stato molto violento e i viaggiatori della Jaguar erano subito apparsi in gravi condizioni. Terrorizzato all’idea di aver ucciso qualcuno, il 44enne è fuggito via, in stato di choc.

In stato confusionale, l’uomo ha imboccato l’autostrada A1. A tutta velocità ha raggiunto la Brianza, dove ha vissuto per alcuni anni. Subito dopo si è nascosto in un albergo di Lissone. Qui i carabinieri di Desio lo hanno scoperto nelle prime ore di lunedì. Ai militari ha detto di essere in stato di forte turbamento psicologico e di avere l’intenzione di costituirsi.

E’ stato denunciato per omissione di soccorso. Migliorano intanto le condizioni dei feriti. L’autista della Jaguar è in gravi condizioni ma non in pericolo di vita, mentre non è particolarmente grave la donna che viaggiava al suo fianco.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sotto choc, pirata scappa dopo incidente: rintracciato in un albergo

MonzaToday è in caricamento