"Il ponte lungo la ciclabile è pericoloso", lettera aperta all'assessore Marrazzo

L'associazione FIAB Monza in Bici è tornata a sottolineare la pericolosità delle assi di legno situate sul ponte lungo la ciclabile del canale Villoresi, chiedendo un intervento concreto da parte dell'amministrazione

Foto FIAB Monza in Bici (Facebook)

La pista ciclabile c'è ma non è a misura di bicicletta.

L'associazione FIAB Monza in Bici torna sul problema sicurezza relativo alla ciclabile lungo il Villoresi dove all'altezza del ponte le assi di legno che costituiscono la pavimentazione del tratto rappresentano una pericolosa minaccia per le due ruote. L'associazione, che da tempo tenta di trovare una soluzione al problema sollecitando l'amministrazione comunale, ha firmato una lettera aperta indirizzata all'assessore alle Opere Pubbliche e Decoro Urbano, Antonio Marrazzo.

"Vogliamo focalizzarci su un problema piccolo, ma importante, che non ha mai trovato soluzioni nel corso dell'ultimo decennio (ancora con la giunta Faglia), nonostante le numerose richieste della nostra associazione FIAB MonzainBici, e lei, come assessore, più volte abbia promesso" si legge nella missiva indirizzata a Marrazzo.

Il riferimento è al ponte lungo la pista ciclabile del Villoresi dove "le ormai famose assi in legno sul ponte, posizionate nella direzione del senso di marcia, creano seri problemi alle biciclette". L'associazione ha colto l'occasione per sottolineare nuovamente la pericolosità del tratto dove le fughe tra le assi bloccano le ruote delle biciclette e sono responsabili di diverse cadute perchè ostacolano la marcia delle ruote.

"Crediamo che dopo 10 anni si possa e si debba intervenire il che sarebbe un buon segnale per capire se questa giunta è favorevole alla mobilità ciclistica oppure la relega al di fuori di una lista di priorità, tradendo quelle promesse che in campagna elettorale ebbero notevole attenzione da parte di tutti voi" conclude l'associazione che chiede un intervento concreto "per rendere quel ponte finalmente sicuro e facilmente praticabile". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Dopo la missiva dell'associazione, l'assessore Marrazzo ha sollecitato nuovamente l'attenzione degli uffici comunali sulla problematica. "Quando mi sono impegnato personalmente ho pensato che i lavori di sistemazione sarebbero stati eseguiti dagli uffici in un periodo congruo, mi accorgo invece che è passato molto tempo. Sottoporrò di nuovo il problema agli uffici e sono sicuro che il problema sarà risolto" ha fatto sapere a MonzaToday. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Parcheggia l'auto e va al cinema, due ore dopo la trova "sventrata" e senza volante

  • Gita da Monza, una giornata a bordo del Treno del Foliage per vivere la magia dell'autunno

  • Coronavirus, boom di casi a Monza e Brianza (+180): nuovi ricoveri al San Gerardo

  • La "gardella hash", la nuova potentissima droga sequestrata a Monza

  • Il coronavirus torna a far paura: "Situazione può diventare esplosiva, adesso Monza rischia"

  • Monza, maxi operazione antidroga della polizia di Stato: diversi arresti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MonzaToday è in caricamento