Cronaca

"Prendo la pistola e mi ammazzo", scoppia la lite in casa e arriva la polizia: arma sequestrata

Nei confronti dell'uomo - guardia giurata armata - è scattato il sequestro dell'arma di servizio

I toni si sono scaldati e la lite si è animata fino a che, in un momento di crisi, l'uomo ha minacciato di impugnare una pistola e spararsi. L'arma era la pistola d'ordinanza che in quanto guardia giurata armata ha in dotazione. E che ora è stata sequestrata dagli agenti della Questura di Monza intervenuti nell'abitazione.

Tutto è iniziato intorno alle 19 di sabato quando in casa, in zona San Fruttuoso, è scoppiata una lite che sembrerebbe nata perchè l'uomo avrebbe creato un profilo su Facebook con cui avrebbe contattato o sarebbe stato contattato da alcune vecchie amiche. Alla discussione, che inizialmente aveva coinvolto l'uomo - 51 anni - e la moglie, ha preso parte anche il figlio ventenne della coppia. Parole, urla e infine la minaccia del suicidio da parte dell'uomo che ha paventato di usare contro se stesso l'arma di servizio. Nell'abitazione monzese sono arrivati i poliziotti che hanno cercato di calmare gli animi e provveduto al sequestro cautelativo dell'arma come previsto dalla legge. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Prendo la pistola e mi ammazzo", scoppia la lite in casa e arriva la polizia: arma sequestrata

MonzaToday è in caricamento