menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto da archivio

Foto da archivio

Perde il controllo del motorino e si schianta in rotonda poi estrae una pistola e minaccia i carabinieri

In manette per resistenza a pubblico ufficiale e porto abusivo di arma è finito un 59enne

Mentre viaggiava in scoote insieme a un altro uomo, ha perso il controllo del mezzo e, all'altezza di una rotonda, a Novegro, si è schiantato, cadendo sull'asfalto. 

L'intera scena è stata notata nella mattinata di lunedi' da una pattuglia dei carabinieri della stazione di Cernusco sul Naviglio di passaggio da Segrate perchè diretti al Tribunale di Milano. Quando i militari si sono avvicinati per soccorrere le due persone coinvolte nel sinistro, il passeggero è fuggito via veloce a piedi, facendo perdere le proprie tracce. Il conducente invece ha estratto una pistola Beretta con un colpo in canna e ha puntato l'arma contro uno dei carabinieri.

Nella Beretta 7,65 con matricola abrasa, oltre al colpo in canna, c'erano altri sei colpi e per allontanare i militari, il conducente, un uomo di cinquantanove anni, pregiudicato, originario di Foggia, ha puntato l’arma al busto del carabiniere autista.
E' stata solo la pronta reazione del comandante della Stazione di Cernusco sul Naviglio che la situazione non è precipitata: il comandante infatti è riuscito a disarmare e immobilizzare il malvivente senza eslodere nemmeno un solo colpo.

Per il 59enne sono scattate le manette per minaccia a pubblico ufficiale e porto abusivo di arma. In possesso dell'uomo sono stati trovati altri dodici proiettili in due involucri di carta stagnola e il motociclo su cui viaggiava è risultato rubato a Milano a inizio maggio. Intanto preoseguono le indagini per rintracciare il complice in fuga e ricostruire i movimenti dei due uomini.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Sicurezza

Come eliminare la puzza di fumo dalla tua casa

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MonzaToday è in caricamento